|

FEBBRAIO 2024

Data pubblicazione: 02-01-2024
 
febbraio6

Non potevamo non evidenziare questo problema serio che riguarda la manutenzione delle strade napoletane (potete cliccare sul link attualità e trovate  la reprimenda di Gennaro Capodanno) alla quale si è unito pure l’ex sindaco di Napoli De Magistris, vi riportiamo un  passaggio  “Voragini al Vomero e assenza di manutenzione in tutta la città. E la coppia Manfredi-Cosenza che fa? (…) Durante il nostro mandato, senza un euro, la manutenzione era migliore, il territorio era più curato, si sono riqualificate strade e se ne sono finanziate altre così come altri lavori (compreso le fognature) che questa amministrazione rallenta ed eravamo anche sempre presenti sul territorio. “ afferma Luigi de Magistris.
Non entriamo nel merito della polemica tra sindaci ed ex sindaci, ma il dato di fatto, come evidenziato nel sommarietto di prima, è che il problema è annoso e risale addirittura agli anni’90. Le strade sono davvero una schifezza. Non vi dico a via Milano alla Ferrovia che percorro ogni giorno, un rappezzo unico, che se non stai attento vai a finire a terra. Idem con i marciapiedi di via Toledo con i basoli a scacchiera dove ci sono, dove sono stati divelti, dove sollevati, ciò che è sotto i miei occhi quotidianamente.
Evidentemente i nostri amministratori camminando nelle auto blu non vedono oppure hanno gli occhi, come si dice? Foderati di prosciutto? Probabilmente. La città ha bisogno di manutenzione, incluso il sotto Napoli. L’ABC fa pagare bollette stratosferiche indicando fognature e compagnia cantante, ma i tubi perdono e causano sprofondamenti.
Possibile che debbano sempre accadere incidenti per provvedere? Ci viene detto costantemente riguardo a problemi di salute melius prevenire, e ciò dovrebbe valere per tutto. Purtroppo i proverbi insegnano sempre quando si va sulla tomba a pregare!!!

Aghe

 

P.S: La novità, il concorso di poesia lanciato dalla Casa Editrice De Nigris con la collaborazione della nostra testata,  locandina che riporta i dati per poter partecipare, noi de Lo Strillo accoglieremo chi vorrà inviare i propri componimenti collegandosi con il sito della De Nigris editori. Verranno valutati ed inseriti nella rosa dei finalisti che parteciperanno al Galà finale a Vietri sul Mare il 26 maggio prossimo.