|

APRILE2021

Data pubblicazione: 02-04-2021
 
APRILE 2021

Vogliamo dedicare la nostra riflessione all’informazione. Sì alle notizie che quotidianamente si sentono ai telegiornali, si leggono sui quotidiani, sui social e su tutte le piattaforme di bloggisti e compagnia cantante, noi inclusi.

Parto proprio da me che sono mesi che quando apro la TV invece di soffermarmi sui telegiornali piglio il telecomando e giro sui molti canali a disposizione cercando qualcosa da ascoltare che non siano  le varie e variegate opinioni di medici, opinionisti dell’ultim’ora, biologi  e via andare che ti fanno una testa così sull’andamento della pandemia, su si vax no vax (si vaccinazione, no vaccinazione). Su ‘sto Scanzi caregiver (che lo dicessero in italiano, badante non si capisce di chi), ma chi è? Si domanderanno i più, boh, un tizio. È un giornalista che pare abbia saltato la fila e si sia fatto vaccinare, alla faccia di tutti gli anziani che ancora stanno aspettando una risposta dalle varie piattaforme sulle quali si sono prenotati in attesa della chiamata..

Ecco quello che ci ha consegnato questa pandemia è l’assurgere alla notorietà di alcuni personaggi, soprattutto medici chiamati ad erudirci su questo Virus del quale, mi sembra, ancora nessuno ci capisce un tubo. Perché è iniziata la pandemia? Di chi è la colpa? E’ un virus creato dai cinesi in laboratorio ? O è colpa dei pipistrelli portatori del virus che l’hanno trasmesso agli umani? Insomma a tutt’oggi ognuno dice la sua. La gente vuol sapere, se mi vaccino vado all’altro mondo o mi proteggo dal Virus per non andare all’altro mondo? E quale vaccino è meglio, l’Astrazeneca?! Per carità ci sono morti in vari. Il Pfizer? Il Moderna? Dipende dall’età. E’ in arrivo il Johnson&Johnson quello che si fa in un'unica soluzione. Intanto in Italia si stanno organizzando per produrlo in loco. Ma sempre l’uomo della strada si chiede? Ma un vaccino per essere sicuro non si diceva ci volessero anni per testarlo? Insomma la più ampia confusione, come cantava il nostro Battisti molti anni fa. E noi continuiamo a leggere ed ad ascoltare i bollettini quotidiani che ci dicono quanti contagiati, quanti tamponi, quanti morti (noi ci chiediamo se i morti per Covid sono ogni giorni intorno ai 300, gli altri quelli che ahinoi muoiono per altre patologie in che conteggio vanno?).

Intanto siamo in zona rossa e non possiamo muoverci da regione a regione, però possiamo partire per le Baleari ed andarci a divertire ad Ibiza. 

Siamo tutti prigionieri.

Sapete che c’è di nuovo? Mi metto fuori al balcone a pigliare il sole e rompo l’uovo di cioccolata sperando che non ci abbiano messo una sorpresa anti-covid!

                                                                                                                    Aghe

Allegati: