|

TANTI BEI PROGETTI PER MARIANNA MERCURIO

Data pubblicazione: 01-10-2020
 

 

Marianna Mercurio, attrice di teatro, cinema e televisione e cantante della tradizione popolare, ha riscosso un successo personale nel progetto della Fondazione Trianon, Viviani per strada, per la regia di Nello Mascia, ideato e realizzato in occasione del settantesimo anniversario della scomparsa del commediografo stabiese. Il progetto ha aperto la nuova stagione del Teatro del Popolo che quest’anno si avvale della direzione artistica di Marisa Laurito. In scena due atti unici di Viviani negli stessi luoghi dell’ambientazione teatrale: PORTA CAPUANA, allestito nello slargo tra l’antica porta della città e la vecchia sede della Pretura, e MMIEZ’‘A FERROVIA, al centro di piazza Garibaldi, nell’area pedonale coperta. Nel primo atto Marianna interpreta La Sie Stella "La Bella Cantenera" così definita da Viviani, mentre nel secondo Nannina, un ruolo di “Una donna ancora giovane ma che porta impressi sul volto i segni di una vita passionale delusa e di una vita amaramente sciupata”. Un ruolo importante che è stato ricoperto da grandi attrici e che è stato scritto da Raffaele per la sorella Luisella Viviani, grazie a questo personaggio Marianna ha avuto la fortuna e la possibilità di poter eseguire, con la sua straordinaria voce, una delle più belle canzoni composte dal commediografo dal titolo “Avvertimento”, la cui versione più famosa e toccante è quella di Marina Pagano. La novità che ha riscosso grandi apprezzamenti tra i critici e gli addetti ai lavori è che Marianna, seguendo le indicazioni del regista ha reso questa interpretazione molto brechtiana, infatti Nello Mascia ha voluto infondere in questo ruolo le caratteristiche della mitica Medea. Lo spettacolo, che è stato molto apprezzato, riprenderà nella stagione invernale anche se le date non sono state ancora fissate. Intanto la Mercurio è già sul set del film "I De Filippo", per la regia di Sergio Rubini, in cui vestirà i panni di Amelia Scarpetta, un ruolo interessante e bellissimo, un progetto che vede coinvolti attori del calibro di Giancarlo Giannini e professionisti come il Premio Oscar Maurizio Millenotti per i costumi.
(Nelle foto di scena di Pino Miraglia Marianna Mercurio è Nannina).
Marianna Mercurio nasce a Napoli da una famiglia di dieci figli, cresce tra i vicoli di questa meravigliosa città e porta con sé, sul palcoscenico, i suoni e i sapori che la contraddistinguono. Debutta all'età di sedici anni al Teatro Augusteo con Gino Rivieccio e Tullio Del Matto, poi si ritrova nel musical C'era una volta Scugnizzi con Sal Da Vinci per la regia di Claudio Mattone. In seguito, dopo 4 anni di tournée in teatro, lavora con registi come Tato Russo, Armando Pugliese, Rino Marcelli, Luciano Melchionna, Luigi De Filippo, Nello Mascia, Tuccio Musumeci, Gaetano Liguori, Franco Zappalà, Eugenio Bennato passando dal musical alla prosa e al varietà. Al cinema e in televisione lavora con tanti nomi illustri tra cui Bud Spencer, Massimo Popolizio, Beppe Fiorello, Mariano Rigillo, Alessandro Gassman, Peppe Servillo, Luca Zingaretti, registi come  Edoardo de Angelis, Carlo Carlei, Enzo Monteleone, Alessandro Capone, Andrea D'Ambrosio, Guido Lombardi, Francesco Prisco, inoltre affronta anche il genere televisivo della sit con 40 puntate per Canale 9 interpretando Sonia per la serie Tutti a casa accanto a Ciro Villano, Mario Porfito per la  regia di Vincenzo Coppola. Marianna vanta nel suo curriculum tante partecipazioni televisive come ospite: Sottovoce, L'appuntamento, Applausi, Uno Mattina, Maurizio Costanzo Show e poi, nell'ultimo anno, si ritrova anche nel mood della sceneggiata per la regia di Nino D'Angelo accanto a Francesco Merola   per un omaggio al re di questo genere artistico, l’indimenticabile Mario Merola, Lacreme Napulitane, uno spettacolo che fa da cupido nella vita della Mercurio per l’amore che nasce tra lei e Francesco.  Successivamente si ritrova accanto a Franco Ricciardi per lo spettacolo ‘O bbene e ‘o male per la regia di Donato Eremita, uno spettacolo incentrato sulla Terra dei Fuochi che ancora oggi riscuote tanto successo. Sempre nello stesso anno l’abbiamo vista in Sicilia nelle vesti di Filumena Marturano per la regia di Franco Zappalà.