|

"Prima le Persone"

Data pubblicazione: 06-05-2019
 

«Nonostante la pioggia, oggi siamo tantissimi in piazza per dare un segnale forte al nostro governo e a tutti quei governi che pensano di poter andare avanti basando la propria politica sull’autoritarismo, sulla xenofobia, sulla paura dell’altro e del diverso, sull’azzeramento dei diritti». A sostenerlo, il consigliere regionale del Pd Gianluca Daniele, che stamattina ha preso parte alla marcia antirazzista “Prima le Persone”. Daniele ha poi sottolineato come, tra i tanti cittadini comuni che hanno accolto l’appello delle associazioni e dei sindacati che hanno promosso la manifestazione, ci siano stati anche tanti rappresentanti politici del centrosinistra: «Questa manifestazione - ha dichiarato – è stata anche l’occasione per riunire in piazza le forze progressiste sulla base dei valori comuni, a cominciare da quelli sanciti dalla Costituzione, baluardo imprescindibile che detta le regole della convivenza civile e democratica, e dalla quale emerge con chiarezza come le persone, i singoli individui, vengano prima di tutto, e come le differenze di ogni tipo debbano essere considerate una ricchezza da valorizzare e non un motivo per discriminare». Per il consigliere regionale, «la grande partecipazione della manifestazione di Napoli, come già quella del 2 marzo scorso a Milano, dimostra ancora una volta che sono tanti coloro che non hanno nulla a che fare con questa mentalità razzista, che è stata sdoganata anche a causa di atteggiamenti ambigui da parte di molti esponenti del governo sul tema dell’immigrazione. Tocca ora al centrosinistra – ha concluso Daniele - raccogliere questa spinta positiva che arriva dai cittadini per sovvertire la deriva culturale, sociale ed etica che sta attraversando il nostro Paese e l’intera Europa».