|

Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia

Data pubblicazione: 18-11-2019
 
Volontarie Salvamme e Grazia Passeri

Roma – In occasione della Giornata Internazionale dell’Infanzia l’Associazione Salvamamme presieduta da Grazia Passeri, operativa da oltre 20 anni e impegnata 365 giorni all’anno a sostenere i diritti dei bambini e i genitori in “gravi difficoltà ma pieni d’amore affinchè possano serenamente crescere i figli”, a partire dal 19 novembre ha messo in campo una serie di iniziative per le famiglie dando il via al Corredino, Pigiamino e Cappottino Day. Il nostro obiettivo, spiega la Passeri, da sempre è “dare soddisfazione concreta e immediata dei primari bisogni dell’esistenza sostenuta da forme di attenta accoglienza, avviando un percorso di inclusione in grado vincere il senso di isolamento e di abbandono, e di promuovere la fiducia nelle proprie forze”.La rapida crescita di richieste di aiuto all’Associazione in questi anni, la partecipazione attiva della cittadinanza romana e di tante imprese che, generosamente, forniscono l’enorme quantitativo dei beni indispensabili conferma il legame durevole che si è consolidato con tante famiglie sostenute in momenti sin tropo difficili. Le iniziative si svolgeranno nei giorni antecedenti e successivi alla Giornata internazionale dell’infanzia: durante il “Cappottino Day” pensato perché è arrivata la stagione invernale e ogni bambino ha bisogno di un cappottino caldo o un piumoncino, se è un neonato di un sacchetto imbottito che lo protegga dai primi geli. Pronti centinaia e centinaia di capi, anche sciarpette, guantini, berretti e cappellini, perché nessun piccolo soffra la stagione fredda. La distribuzione di centinaia e centinaia di capi avverrà nella sede dell’Associazione in via Ramazzini dalle ore 10,30 del 19 novembre e proseguirà tutto l’inverno. Con il “Corredino Day” una volta a settimana l’Associazione concentrerà la sua attenzione con “tutte le coccole possibili” per i neonati con la consegna dei corredini che avverrà con precedenza assoluta per i prematuri e i bimbi con problemi di salute.
Il “Pigiamino Day” nasce dalla collaborazione con tanti reparti e ospedali pediatrici di tutta Italia e consiste nella donazione di centinaia di pigiamini da utilizzare presso il Pronto Soccorso pediatrico o durante i ricoveri improvvisi, perché “ogni piccolo abbia il suo pigiamino”.  Nella capitale l’iniziativa prenderà il via il 19 novembre presso l’Ospedale San Camillo-Forlanini dove, alle 11.30 presso il reparto Flajani, dove Salvamamme consegnerà tanti pigiamini ai Reparti di Pediatria e Chirurgia Pediatrica alla presenza del Direttore Generale dell’Azienda, Fabrizio d'Alba e i primari Vito Briganti e Mauro Calvani. A seguire la donazione si farà al Policlinico Universitario Fondazione Agostino Gemelli, in collaborazione con il Rotary Club Roma guidato dal Presidente Raffaello Ragaglini, saranno presenti il primario Antonio Chiaretti e il responsabile del pronto soccorso, Gennaro Capalbo. La distribuzione dei pigiamini avverrà nei giorni successivi anche in altre città partendo dal Sud d’Italia, in Campania, a Benevento e Caserta, Amelia Izzo, vicepresidente dell’associazione “Dopo il silenzio” e delegata Salvamamme in Campania, il 24 novembre consegnerà all’ospedale Rummo pigiamini e doni insieme a partire, dai 6 meravigliosi gemellini, Paolo, Maurizio, Francesca Pia, Angelica, Annachiara e Serena, nati proprio lì a gennaio alla presenza dei “supergenitori” Pino Mele e Carmela Oliva. La consegna avverrà nei giorni successivi anche all’Ospedale Civile di Caserta. In Calabria sarà l’Associazione Acquamarina presieduta da Licia Aquino a fare la gradita donazione al reparto pediatrico dell’Ospedale Civile Pugliese di Catanzaro.Sempre nel mese di novembre la donazione avverrà anche a Palermo in un “Pigiamino Day” organizzato da Diego Mannisi, delegato speciale della no profit in Sicilia e Presidente dell’associazione ASFA “Solo per il bene Comune”, insieme a Valeria Grasso, coordinatrice del progetto “Valigia di Salvataggio” nella regione, all’ospedale pediatrico “Giovanni Di Cristina”.