|

CAMPANIA THAT'S'AMORE

Data pubblicazione: 16-07-2019
 
Melissa Giardi

Manca meno di una settimana per il taglio del nastro della trentunesima edizione del Premio Charlot, e l’organizzazione è tutta presa dalla messa a punto di un programma che si arricchisce di giorno in giorno. Tanti gli artisti che con slancio hanno accettato l’invito del patron Claudio Tortora, così come tanti sono coloro che saliranno sul palco dell’Arena del mare allestito nel Sotto Piazza della Concordia per ritirare il proprio riconoscimento. A partire da domenica sera quando, prima del concerto di Peppino di Capri a cui verrà tributato il premio speciale per i suoi sessant’anni di carriera, a salire sul palco sarà Leo Gullotta, uno degli attori più conosciuti, amati e apprezzati del cinema e della televisione italiana, a cui verrà conferito il Premio Charlot per il teatro. Avrà un’overture artistica molto particolare, invece, la serata del 22 luglio. Mentre la Compagnia dell’Arte dietro le quinte metterà a punto gli ultimi dettagli per poter poi deliziare il pubblico con lo spettacolo Hakuna Matata, per la gioia dei bambini ma anche degli adulti presenti, il famoso pittore Pier Tancredi De Coll, prima di ricevere un particolare premio, realizzerà all’impronta una creazione ispirata a Charlot. In un quarto d’ora tutto il pubblico potrà vedere come nasce un’opera mentre sul palco si alterneranno gli altri premiati. La prima a salire sarà la Endemol, società di produzione e distribuzione televisiva con un’attività che spazia dalla realizzazione di programmi di intrattenimento e fiction di ogni genere, alla creazione e adattamento dei formati per i principali network italiani, piattaforme satellitari e media interattivi. Ma c’è un programma televisivo che ha colpito particolarmente la giuria del premio Charlot, “Alla Lavagna”, programma in cui personaggi famosi del mondo della politica, del giornalismo e dello spettacolo, si sono sottoposti alle impertinenti domande di una classe di 18 agguerritissimi bambini, tra i 9 e i 12 anni. Gli ospiti sono stati interrogati su temi di attualità, ma anche sulla sfera sentimentale e sulla loro vita personale.  Nella puntata dedicata ai più giovani non si poteva lasciare fuori gli influencer: ritireranno il premio la Socialflow di Samuele Toresani, agenzia pubblicitaria e di creazione di contenuti con un CEO nato in questo millennio. L'età media della squadra è di 21 anni e si occupa essenzialmente del management di webstar e influencer e di realizzare campagne di branded content, e Melissa Gilardi nata a Novara il 05/02/2003, ginnasta che due anni fa ha scoperto Musicaly (ora TikTok) ed ha iniziato a postare sul web video musicali di ginnastica artistica su TikTok registrando milioni e milioni di visualizzazioni tanto da arrivare, in pochi mesi, ad avere 1100000 followers su TikTok e 41000 su Instagram. Il 23 luglio è la serata dedicata all’illusionismo. Protagonista sul palco, ma anche speciale direttore artistico, Gaetano Triggiano che lascerà ancora una volta a bocca aperta il pubblico presente. Prima dello spettacolo, però, sarà consegnato il Premio Charlot alla solidarietà a Giacomo Celentano, figlio di Adriano e Claudia Mori, cantautore e scrittore che da diversi anni ha intrapreso la via del Vangelo ed ha fondato un’associazione, “La cittadina della divina misericordia»  allo scopo di aiutare bambini e adolescenti in difficoltà, poveri, malati, persone con disabilità, ospitandoli in una struttura di accoglienza. Per realizzare questo sogno è già partita una raccolta fondi. Ospite della serata anche la brava  Grazia Di Michele, che arriva a Salerno grazie alla collaborazione con Tulipani di Seta Nera, il Festival Internazionale del film corto a tema.