|

AIR CAIRO: NUOVE ROTTE DALL'ITALIA PER IL MAR ROSSO

Data pubblicazione: 13-03-2019
 
dirigenti Air Cairo

L'Egitto  torna in cima alle preferenze delle vacanze degli italiani che lo scorso anno si sono recati in 421.992, la maggior parte dei quali principalmente nelle località del Mar Rosso preferendo Sharm El Sheikh e Mara Alam. A contribuire all'aumento delle presenze dal Belpaese è stata sicuramente Air Cairo, la compagnia aerea egiziana che in poco più di un anno che opera dall'Italia  collega con  voli settimanali le principali città (Milano Malpensa, Bergamo, Venezia, Bologna, Roma, Napoli e Bari) con le più famose destinazioni del Mar Rosso e della Costa Mediterranea, ed entro l'estate  porterà a 22 i collegamenti settimanali dal Belpaese. A dare l'annuncio sono stati i vertici della Compagnia durante la conferenza stampa che si è svolta a Roma presso il Grand Hotel Palace in Via Veneto, alla presenza di numerosi tour operator e  agenti di viaggio, dal Direttore Commerciale di Air Cairo Mr. Essam Azab e da Riccardo Santagostino Responsabile Sales & Marketing dell’Agenzia “Non solo sogni” General Sales Agent Air Cairo (GSA), per il mercato Italiano. "Forti del positivo riscontro sul mercato italiano - ha fatto sapere Santagostino - dal prossimo 31 marzo apriremo la una nuova rotta da Bergamo a Sharm El Sheikh e dal 1° aprile attiveremo due nuovi voli da Roma e da Napoli per Marsa Alam". I dati del 2018 sugli arrivi in Egitto, ben 11.346.389, confermano che il turismo è ormai in netta ripresa così come gi arrivi dall'Italia, al quarto posto nella classifica incoming dall'Europa, grazie "agli sforzi dei tour operator che hanno contribuito al successo di Air Cairo il cui principale mercato di riferimento ad oggi è quello italiano". La compagnia egiziana dal novembre 2017 a dicembre 2018 ha trasportato ben 1.600.000 passeggeri e solo dall’Italia circa 120.000 passeggeri che si prevede aumenteranno sensibilmente nella stagione estiva con un +20% in termini di volumi.L’Air Cairo ad oggi serve ben 40 destinazioni, tra voli di linea e charter, con una flotta di 11 aeromobili che si prevede arriveranno a 14 entro il 2020. (Tiziana Conte)