|

Idris Elba celebra i capolavori dell'automotive con Grand Basel

Data pubblicazione: 17-05-2018
 
grand basel movie

Nel film, Idris esplora le caratteristiche che fanno di un’auto un capolavoro e cerca di capire quali elementi diano un’anima a un’automobile. L'ambientazione del film è molto significativa, poiché è stato girato all'interno dell'iconica fabbrica del Lingotto a Torino.
Al pubblico viene ricordato il legame esistente tral 'automobile e l'arte, il design, l'architettura e il lifestyle. Idris esplora l'impatto emotivo dell'automobile, inclusi i suoi primi ricordi automobilistici quando fingeva di guidare sul sedile posteriore dell'auto dei  suoi genitori.
Gli ambassador dell’auto
L’effetto del mondo immateriale dell'automobile si riflette anche nella scelta del regista. Elias Ressegatti, regista di origine svizzera che vive a Los Angeles, ha ricevuto molti elogi da parte di critici automobilisti e cinematografici nel 2017 per l’uscita della sua serie “Future Classics”. Questi mini documentari raccontavano storie della cultura automobilistica della California del Sud e rendevano omaggio al legame tra le preziose auto da sogno e i loro proprietari.
Le esperienze di Idris con moltissime comunità automobilistiche durante le riprese delle serie No Limits e King of Speed confermano che è ilportavoce perfetto per presentare l'auto come un asset culturale. Nel nuovo film per Grand Basel presenta quattro “opera” del Salone che riflettono ilpassato, il presente e il futuro.
La location perfetta
Le riprese del nuovo film di Grand Basel si sono svolte all’interno di un edificio all’avanguardia come quello del Lingotto in via Nizza a Torino. Originariamente utilizzato per la produzione di nuove automobili della Fiat, divenne la più grande fabbrica automobilistica del mondo. Il suo design unico ha visto le auto “scalare” gradualmente l'edificio attraverso il processo di produzione, finendo in cima, verso l’indimenticabile pista sul tetto per i controlli di guida.
Il tetto del Lingotto è, a pieno titolo, un'icona dell'industria automobilistica. Oltre al suo significato architettonico – a detta di Le Corbusier "uno dei luoghi industriali più straordinari" - è famoso per la sequenza di The Italian Job, dove le Mini Cooper rosse, bianche e blu sono inseguite dall’Alfa Giulia della polizia.
Le “star” del film
Lo stesso Idris nel film sale sul tetto guidando la straordinaria Lancia Sibilo Bertone del 1978 - un prototipo unico con l'inconfondibile design monolitico a cuneo di Marcello Gandini – così come l'audace Zagato Mostro del 2015, concepita dall'Atelier Zagato come omaggio alla Maserati 450S Costin-Zagato Coupé del 1957 soprannominata "Il Mostro".
Nel film figurano anche la bellissima e unica Alfa Romeo 6C 1750 GS Zagato del 1931 con un corpo sumisura di Giuseppe Aprile e l'elegante GFG Sibylla del 2018, creata da Giorgetto e Fabrizio Giugiaro in collaborazione con la società di gestione energetica intelligente, Envision.
Le Lancia e le Alfa Romeo fanno entrambe parte della straordinaria collezione Lopresto. Creata dall'architetto milanese Corrado Lopresto, la collezione si concentra su auto rare, prototipi e pezzi unici di costruttori e carrozzieri italiani. Questa collezione di autounica ha ricevuto un numero impareggiabile di riconoscimenti da parte di esperti giudici.
Un salone unico nel suo genere
Il nuovo film con Idris Elba presenta in anteprima Grand Basel, il salone che debutterà a Basilea nel settembre 2018. Grand Basel sarà curato da voci di spicco del settore automobilistico, artistico, culturale e del design, tra cui l'autorità della cultura automobilistica, il professor Paolo Tumminelli, a capo dell’advisory board che avrà il compito di mantenere l’altissimo livello qualitativo della manifestazione.
I capolavori dell’automotive verranno presentati in un ambiente eccezionale, grazie a un concept espositivo audace e contemporaneo. Il suo design omogeneo rinuncia all'ambiente spesso nostalgico degli eventi automobilistici affermati, permettendo invece di ammirare le auto in un ambiente che ricorda i musei moderni.
“Grand Basel rappresenta il primo Salone pensato a livello mondiale come vetrina per le auto più prestigiose del passato, del presente e del futuro” afferma Mark Backé, Global Director di Grand Basel e ideatore del progetto. “Grand Basel è l’evento di riferimento per un’audience internazionale di intenditori, esperti e collezionisti attenti, simbolo della cultura automobilistica, dell'estetica e della tecnologia”.
La prima edizione di Grand Basel, che si svolgerà a Basilea dal 6 al 9 settembre 2018, apre la strada alle due tappe di Miami, dal 22 al 24 febbraio 2019, e Hong Kong, a maggio 2019.