|

TRAVELUX 2019

Data pubblicazione: 15-03-2019
 

Presentata ieri al Park Hyatt di Milano la 3° edizione di Travelux 2019. Insieme a Elisabetta Neri e Fulvio Bettini fondatori di Nebe, sono intervenuti Markos Tzmalis General Manager del J W Marriott di Venezia che ospita l’evento.
Dal 7 al 10 aprile 2019 Travelux Club dà appuntamento a 200 fra i migliori operatori di hotellerie e turismo luxury da tutto il mondo. Quattro giornate con la collaudata formula club – a numero chiuso, solo su invito – che garantisce relazioni e business di valore, all’insegna della condivisione e dell’esperienza. Un ricco programma che alterna 4 sessioni di appuntamenti professionali e con la stampa di settore, serate di gala in location esclusive ed emozionanti attività di networking in giro per Venezia. Il tutto immersi nello splendido scenario del JW Marriott Venice Resort & SPA, nel cuore della laguna. 
“Sono orgoglioso di essere partner di operatori importanti come Nebe e di ospitare questa bellissima manifestazione” spiega Markos Tzamalis, General Manager del JW Marriott Venice “anche perché penso sia importate rilanciare l’immagine di Venezia come meta luxury”. In effetti, come sottolinea Elisabetta Neri “abbiamo scelto Venezia come location non solo perché è casa nostra, ma anche perché la città patisce l’effetto negativo del turismo di massa sempre più invadente, come confermatoci da diversi top agent con cui noi lavoriamo”. E per un’operazione simile Travelux è l’evento giusto, visto che tra le tante manifestazioni organizzate da NEBE, è quella che si occupa di leisure travel e che raccoglie i soggetti più importanti a livello internazionale di questo segmento.
 I Millenials scelgono l’Italia
In accordo con i dati più recenti, la provenienza dei buyer di Travelux 2019 rispecchia perfettamente i trend della domanda con una presenza dominante di operatori dal Nord America - USA e Canada - ed Europa. Al 2° posto l’America Latina, con un ritorno interessante dei brasiliani, e poi Russia e CIS. A seguire Medio Oriente e Asia Pacifico con l’exploit dell’Australia, che negli ultimi anni sta facendo registrare tassi di crescita notevoli sia come presenze che come spesa. Lato espositori, aumenta la partecipazione di agenzie incoming (DMC) e di enti di promozione turistica, tra cui la new entry del Principato di Monaco. Elisabetta Neri cita poi il Luxe Report 2019 di Virtuoso, il più importante ed esteso network globale di agenti di viaggi luxury, che regala all’Italia molti primati importanti e sorprendenti. Il nostro paese risulta infatti primo sia come Top Global Destination che come Top Family Travel Destination che come Top Honeymoon Destination. Ma soprattutto, in maniera inaspettata, supera per il 2019 qualsiasi altra destinazione anche tra i Millenials collocandosi anche in questa categoria al n. 1. La generazione di giovani, nata con la tecnologia e che vive sui social e che solo tra due anni compirà 30 anni, ha scelto per il 2019 il Bel Paese come meta privilegiata dove poter vivere non solo una vacanza ma un’esperienza a 360°.
 L’onda lunga dell’enogastronomia
Il trend dell’enogastronomia continua la sua crescita positiva e trainante per il turismo nazionale. Per questo anche Travelux sta ampliando la sua offerta: da segnalare Le Cesarine, un network di signore che aprono le porte delle loro case per ospitare turisti da tutto il mondo e farli cucinare in casa con loro come si faceva una volta, e The Grand Wine Tour, associazione che raduna una ventina di cantine vocate all’ospitalità d’eccellenza. Non solo questo. I grandi hotel ormai si contendono chef stellati e di grido per aumentare il loro appeal. In linea con questa tendenza, Travelux sarà anche all’insegna dell’alta cucina: la serata inaugurale al JW Marriott si terrà al ristorante Fiola at Dopolavoro Venezia, guidato da quest’anno da Fabio Trabocchi, 1 stella Michelin nel suo locale di Washington DC, mentre il party di gala conclusivo sarà firmato dal 3 stelle Michelin Massimiliano Alajmo nella splendida cornice del T Fondaco dei Tedeschi by DFS, il luxury mall ai piedi del Ponte di Rialto. Tutti i momenti di ristorazione saranno accompagnati dai raffinati vini del Gruppo Lunelli, fra cui le bollicine Ferrari Trento e Bisol.  Insomma, Travelux si annuncia come un evento chiave per conoscere capire e da vicino la realtà del turismo di lusso nel nostro paese, con l’opportunità unica di incontrare i player internazionali più importanti del settore.  Oltre ai partner già citati ci sostengono in questa edizione: Baglioni Hotels, Bauer Venezia, Blitz Exclusive, Hotel Danieli The Luxury Collection.