|

CANTIERI VIVIANI presenta NAPOLI E VIVIANI – CONCERTO DI MARIA NAZIONALE

Data pubblicazione: 08-01-2019
 
Maria Nazionale

Grande musica  per festeggiare il compleanno di Raffaele Viviani con un “omaggio” a lui dedicato da Maria Nazionale, straordinaria interprete e celebrata protagonista della scena musicale italiana. Ultimo appuntamento in programma per Cantieri Viviani, al termine della sua seconda stagione, è Napoli e Viviani. Concerto di Maria Nazionale, di scena mercoledì 9 gennaio 2019, al Teatro Karol di Castellammare di Stabia (ore 20.30, Via Salvador Allende 4, ingresso euro 5).
Grande temperamento e sensibilità, Maria Nazionale incontra il pubblico dei Cantieri Viviani per rendere il suo personale omaggio al grande autore stabiese. Protagonista di grandi appuntamenti musicali, di trasmissioni televisive e di spettacoli teatrali, dopo il grande successo di Fado Napoletano presentato nello scorso novembre al Teatro Trianon Viviani di Napoli, Maria Nazionale ritorna in scena al teatro Karol di Castellammare di Stabia con un suggestivo spettacolo dedicato a Napoli e alla sua canzone classica ma che per l’occasione si arricchisce di alcuni momenti che rendono omaggio al genio di Raffaele Viviani. Un concerto presentato in esclusiva per Cantieri Viviani nel giorno che chiude le manifestazioni per il 130° anniversario dalla nascita del grande drammaturgo stabiese. In scena con Maria Nazionale una formazione composta da Erasmo Petringa (violoncello, oud e mandola), Aniello Palomba (chitarra classica), Valerio Mola (contrabbasso), Emidio Petringa (percussioni e direzione musicale). Con questa serata termina la programmazione 2018 di Cantieri Viviani, l’articolato progetto di formazione e spettacolo ideato da Giulio Baffi e realizzato dalla Regione Campania, attraverso la Fondazione Campania dei Festival, con la collaborazione del Comune di Castellammare di Stabia, de Le Nuvole e di Vesuvioteatro.org. Un complesso di iniziative artistiche e didattiche, che si è avvalso della consulenza di Antonia Lezza e Pasquale Scialò, attraverso il quale, con attività di spettacolo, mostre, iniziative rivolte al sociale che hanno coinvolto centinaia di giovani si sono aggiunte nuove esperienze al percorso di conoscenza e diffusione della figura e dell’arte di Raffaele Viviani avviato nel 2016 e proseguito fino ad oggi tra Castellammare di Stabia e Napoli. Un’iniziativa di grande seguito, segnata dal successo, e che ha centrato l’obiettivo di recuperare e reinventare l’opera e il territorio umano, poetico, culturale, teatrale e musicale del grande autore nato a Castellammare di Stabia il 10 gennaio del 1888 e morto a Napoli il 22 marzo del 1950.