|

Il Teatro Nuovo di Napoli presenta La stagione teatrale 2019/2020

Data pubblicazione: 12-06-2019
 
Patrizio Vs Oliva foto Salvatore Pastore


 Si può riassumere così il programma del Teatro Nuovo per la stagione 2019/2020 presentata alla stampa da Francesco Somma e Alfredo Balsamo rispettivamente Presidente e Direttore del Teatro Pubblico Campano. Sono intervenuti Isa Danieli, Patrizio Oliva, Mimmo Borrelli, Francesco Saponaro, Lorenzo Gleijeses, Pino Carbone e molti altri. Francesco Somma ha spiegato che sarà La Cura il filo conduttore della prossima stagione teatrale. “Mi viene in mente la canzone di Battiato col bel testo di Manlio Sgalambro” ha affermato. La cura di cui si parla va intesa, infatti, nel senso di attenzione, ascolto, amore. Ha poi preso la parola Alfredo Balsamo che ha illustrato il programma nei particolari. La stagione teatrale prenderà il via giovedì 10 ottobre 2019 con il prologo affidato al regista Pino Carbone. A seguire Borderline/Asmed presentano Mittelmeer; Renato Carpentieri e Stefano Jotti in Le braci dall’opera di SándorMárai e l’adattamento di Fulvio Calise, per la regia di Laura Angiulli; Teresa Saponangelo, Eva Cambiale, Andrea Renzi, Angela Fontana, LuciennePerreca, Tony Laudadio in Il tempo è veleno di Tony Laudadio, per la regia di Francesco Saponaro; Giuseppe Battiston in Orson Welles Roastcon la drammaturgia di Michele De Vita Conti e Giuseppe Battiston, la regia di Michele De Vita Conti; Ezio Mauro in Berlino Cronache del Muro; Patrizio Oliva in Patrizio vs Oliva di Fabio Rocco Oliva, con Rossella Pugliese, regia di Alfonso Postiglione; Enzo Vetrano e Stefano Randisi in Quando la vita ti viene a trovare, dialogo tra Lucrezio e Seneca di Ivano Dionigi; Elisa Di Eusanio, Alessia Giuliani, Alberto Giusta, Davide Lorino, Orietta Notari, Aldo Ottobrino sono i protagonisti di Le regole per vivere di Sam Holcroft nella traduzione di Fausto Paravidino, per la regia di Antonio Zavatteri; Isa Danieli, in Raccontami; Mimmo Borrelli, autore, interprete e regista di Malacrescita; Enzo Vetrano, Stefano Randisi e Giovanni Moschella in Riccardo 3 - L’avversario di Francesco Niccolini; Ginestra Paladino in Ritratto di Dora M. un progetto a cura di Ferdinando Bruni e Francesco Frongia, con le parole di Fabrizio Sinisi e la regia di Francesco Frongia; Marco Baliani che proporrà Kholhaas dal racconto Michele Kholhaas di Heinrich von Kleist, per la regia di Maria Maglietta e successivamente Una notte sbagliata, per la regia di Maria Maglietta; Gabriele Lavia porta in scena I ragazzi che si amano da Jacques Prévert; Carlo Cecchi, Angelica Ippolito in Dolore sotto chiave - SikSik l’artefice magico, un dittico con la regia di Carlo Cecchi che riunisce due atti unici di Eduardo De Filippo; Lorenzo Gleijeses in Una giornata qualunque del danzatore Gregorio Samsa, regia e drammaturgia Eugenio Barba, Lorenzo Gleijeses, Julia Varley. In occasione dello spettacolo e nell’ambito di un progetto più ampio condiviso con il Museo Madre, il Teatro Pubblico Campano promuoverà uno stage a cura di Eugenio Barba. A chiudere la stagione teatralesarà lo spettacolo Filo Filò di Marco Paolini.

Valeria Rubinacci