|

TEATRO DELLE PALME:QUATTRO SASSOFONISTI STELLARI

Data pubblicazione: 15-11-2021
 
Andrej-Grilc

Giovedì 18 novembre alle ore 20.30 al Teatro delle Palme per la Stagione Concertistica dela Associazione Alessandro Scarlatti, in un interessantissimo e variegato programma che spazia da Bernstein a Dvorak, per la prima volta a Napoli si esibisce il Signum Saxophone Quartet, lo straordinario quartetto di sassofoni con base in Germania. Il Signum esegue i programmi a memoria per sentirsi più libero di creare coreografie con la gestualità del corpo e permettere al pubblico di scoprire un modo diverso di pensare la musica.
I quattro musicisti Blaž Kemperle, Hayrapet Arakelyan, Alan Lužar e Guerino Bellarosa si incontrano a Colonia nel 2006 dove fondano il Signum Saxophone Quartet, studiando a Vienna, Colonia e Amsterdam. La duttilità e la curiosità artistica del quartetto si esprimono nell’ampio repertorio che spazia dal Barocco al contemporaneo e include molte opere commissionate, oltre a nuove trascrizioni dal repertorio cameristico e sinfonico. Dedicandosi con passione all’educazione dei giovani, il Signum è fautore del progetto formativo “Rhapsody in school” pensato per il pubblico di domani. I quattro musicisti si sono incontrati a Colonia dove hanno fondato l’ensemble nel 2006. Dopo aver vinto numerosi premi internazionali (tra cui Lugano e Berlino), Signum è stato invitato nelle maggiori sale e nei principali festival in tutto il mondo. Sempre alla ricerca di nuove sfide, ha lavorato con Folkert Uhde (Radialsystem Berlin) in un progetto sull’Arte della Fuga di Bach, ha collaborato con Mario Brunello, con i pianisti Chilly Gonzales e Michail Lifits, con il bandoneonista Levichis Martynas e Julien Quentin. Ha presentato il Concerto per quartetto di sassofoni e orchestra Rhythm of the Americas di Bob Mintzer e proporrà per la prima volta il Concerto di Philip Glass a Genova e Vilnius. La freschezza musicale unita all’altissimo livello di questo giovane ensemble è documentata sin dal disco di esordio con opere di Grieg, Ravel, Bartók e Šostakovič, come nel secondo disco Balkanication.
Il concerto è realizzato in collaborazione con il Goethe Institut di Napoli.
Il concerto sarà preceduto alle ore 11 dalla ripresa degli appuntamenti con Parliamo di Musica per le Scuole, ciclo di incontri fra artisti e studenti interrotti negli ultimi due anni per le misure restrittive dovute al Covid.
Per informazioni: www.associazionescarlatti.it; info@associazionescarlatti.it