|

La Festa dei Libri, la Movida dei Lettori

Data pubblicazione: 14-06-2018
 
SBF

Prosegue l’ottava edizione del Salento Book Festival, la rassegna itinerante che coinvolge cinque comuni della provincia di Lecce, inaugurata giovedì 7 giugno (chiuderà il 22 luglio) che ogni anno ospita gli scrittori delle più importanti case editrici nazionali, ma anche personalità del mondo dello spettacolo, della cultura, dell’arte, della musica, dello sport e della comunicazione.  Luca Bianchini è il direttore artistico dell’edizione 2018 e da lunedì 18 a domenica 24 giugno vestirà anche i panni di conduttore. Lo scrittore e giornalista, infatti, intervisterà Luciana Littizzetto (Nardò), dialogherà con Alberto Matano (Corigliano D’Otranto) di casi di ingiustizia, con Gino Castaldo, accompagnato dalla cantante Chiara Galiazzo (Galatina),  di musica italiana, con Serena Dandini (Galatone) di donne valorose protagoniste del suo ultimo libro e infine, incontrerà Giacomo Mazzariol (Gallipoli) che presenterà il suo romanzo sulla convivenza con il fratello down. Il SBF è organizzato dall’associazione culturale Festival Nazionale del libro presieduta, dall’ideatore e direttore organizzativo Gianpiero Pisanello: per circa un mese e mezzo 60 appuntamenti per oltre 70 tra scrittori, autori, artisti. Al Salento Book ci si tuffa davvero in un mare di storie che spaziano dall’attualità ai racconti delle vite che hanno segnato i nostri tempi. Dopo gli incontri con i giornalisti Pierluigi Pardo, Francesco Giorgino e il drammaturgo Luciano Melchionna, sino al 22 luglio si parlerà di società e politica con Roberto Napoletano, Federico Rampini Marco Travaglio, Piero Fassino, e Gianluigi Paragone, di giustizia con Luciano Violante e Marta Cartabia, di mafia con Caterina Chinnici e Giovanni Impastato e della banda della Magliana con Raffaella Fanelli. Focus sulle grandi inchieste che hanno coinvolto l’Italia con Giorgio Mottola e Danilo Procaccianti, mentre Antonio Caprarica accompagnerà i lettori alla scoperta dei “Royal baby”. Albano Carrisi e Sergio Sylvestre si svelano oltre la musica, mentre Selvaggia Lucarelli presenterà il nuovo libro con la partecipazione straordinaria dell’attrice Simona Cavallari. Non mancheranno i romanzi, per un tuffo nelle trame emozionanti narrate da Dario Franceschini, Chiara Francini, Corrado Fortuna, Fabio Calenda, Duccio Forzano, Annalaura Giannelli e la youtuber Sofia Viscardi. Si passa poi dai gusti letterari di Gioele Dix alle poesie “virali” di Francesco Sole sino all’esilarante racconto di un viaggio immaginario nel Sud Italia di Pinuccio. Spazio alle biografie, dai grandi dello sport come Muhammad Ali di Elena Catozzi e Gino Bartali, visto da suo figlio Andrea e presentato al Salento Book da sua nipote Gioia Bartali, alle vite intime di uomini di fede, come quella di Don Tonino Bello raccontata da Mons.Vito Angiuli. È un racconto molto personale quello di Saverio Tommasi, un padre che parla alle figlie e alle generazioni future. E ancora di spiritualità si parlerà con Don Antonio Mazzi accompagnato da Don Antonio Rizzolo, direttore di Famiglia Cristiana, e con Max Laudadio, inviato di Striscia la notizia. Infine,  Pino Strabioli condurrà i lettori a teatro.
Oltre alle presentazioni dei libri, il programma si arricchisce con reading, live show, concerti, laboratori di lettura e iniziative legate al mondo dei libri dedicate ai bambini e ragazzi.
Corigliano d’Otranto, Galatina, Galatone, Gallipoli e Nardò, tutti in provincia di Lecce, faranno da palcoscenico agli appuntamenti, in programma. Si tratta di cinque centri del territorio salentino confinanti, tutti ricchi di storia e tradizione, che in questo caso accolgono autori e pubblico in luoghi di pregio, simbolo della propria comunità. Piazze, castelli, sagrati, vicoli e corti che diventano teatro di libri, su scenografie di pietra leccese e carparo o di azzurro mare.
-  Corigliano d’Otranto ospiterà gli incontri tra il Castello de' Monti e il centro storico;
-  Galatina in piazzetta Orsini, a pochi passi dalla Basilica di Santa Caterina
- Galatone nell’atrio del Palazzo Marchesale, che guarda il Santuario barocco del Crocefisso, e in piazza San Demetrio;
- Gallipoli in piazza Aldo Moro, nei pressi del Santuario del Canneto, sulla scena del Castello angioino affacciato sul mare;
- Nardò nella “cinematografica” piazza Salandra e nel Chiostro dei Carmelitani.
“Quello che più mi piace del Salento è che tutti si tuffano nel suo mare turchese, mentre c’è un entroterra meraviglioso fatto di paesini con tradizioni millenarie, bella gente e piatti fantastici – ha detto in conferenza stampa che si è tenuta questa mattina a Bari Luca Bianchini, direttore artistico del SBF 2018 - Mi piace l’idea che questi paesi abbiano costruito una rete per conoscersi e per farsi conoscere, e i libri siano il loro tramite. I libri come occasione per ritrovare le persone e per farle pensare. Dai piccoli scrittori alle grandi celebrità, tutti abbiamo qualcosa da dire e da imparare. E il Salento, con la sua calda bellezza, può essere una nuova meta per ritrovare se stessi”.
“Il Salento dell’industria turistica può investire nella nuova Movida del Lettore che il Salento Book Festival ha dimostrato di saper offrire, in grado di strutturarsi e consolidarsi – afferma Gianpiero Pisanello, ideatore e direttore organizzativo del SBF. In una zona del Sud Italia record per flusso turistico vacanziero, trasformare i libri in star, attirare alla lettura migliaia di persone, spargere il seme della cultura nel vasto giardino dello svago e del tempo libero è un'operazione benefica per il tessuto sociale del paese”.
Il SBF è finanziato dall’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia nell’ambito del “Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020” e del “Piiil Cultura in Puglia” e con Comune di Corigliano d’Otranto, Città di Galatina, Comune di Galatone, Comune di Gallipoli e Città di Nardò. L’evento è patrocinato dall’Università del Salento, da Puglia Promozione – Agenzia Regionale del Turismo e da Puglia Events.