|

I giovani in azione per il loro futuro: parte la Sustainability Week

Data pubblicazione: 03-12-2019
 

“Speak for the future”, far sentire la voce per il proprio futuro. Questo è il motto  della Sustainability Week, un’iniziativa partita ieri e che si concluderà l’8 Dicembre. La settimana, improntata sulla sostenibilità, è un’iniziativa ideata e realizzata da AIESEC Italia per rispondere ai temi del clima e del consumo sostenibile.L’evento si terrà, nel corso della settimana, a Napoli (Università degli Studi “Federico II”), Bari (Università degli Studi "Aldo Moro" e Politecnico di Bari), Palermo, Roma (Università degli Studi Roma “Tor Vergata”), Trento e Venezia, tramite lezioni, eventi e workshop sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite.  Il fine dell’evento è  aumentare la sensibilità dei giovani su queste tematiche e dare loro spunti di azioni da concretizzare nella vita di ogni giorno per agire in modo sostenibile.Durante la giornata di ieri, 02 Dicembre, all’Università “Federico II” di Napoli, aula A2 del complesso universitario di Monte Sant'Angelo Fuorigrotta, si è tenuto un evento focalizzato su questi obiettivi. L’evento ha visto la partecipazione di 110 giovani studenti, i quali hanno assistito agli interventi del dott. Carlo Borgomeo, presidente di “Fondazione per il Sud” e di Gianmarco Ciervo, esponente della’articolazione locale di AIESEC. I discorsi si sono focalizzati sull’SDG n. 12 -“Consumo e Produzione Responsabile”, dell’impatto e della situazione del Sud Italia in ambito di investimenti pochi sostenibili, evidenziando casi lampanti come l’ILVA a Taranto e la FIAT a Melfi o il sovraffollamento dell’aeroporto di Napoli. Gianmarco Ciervo, presentando la Settimana della Sostenibilità e sulla sua importanza a livello italiano e sul territorio, si è inoltre collegato ai progetti di AIESEC presenti in Calabria.  Ricordando il discorso precedentemente tenuto dal dott. Borgomeo, egli ha inoltre voluto evidenziare che "la sostenibilità parte dalle persone, se le persone stanno bene nel posto in cui stanno, arriva consumo e produzione responsabile, finanza responsabile".
Ad introdurre eprecedere gli interventi è stato presente il dott. Renato Briganti, docente di Diritto Pubblico, Elementi di Diritto dell’Ambiente ed Elementi di Diritto Pubblico e Commerciale del Turismo presso l’Università “Federico II” di Napoli.
AIESEC è l’organizzazione no-profit giovanile internazionale più grande al mondo, con l’obiettivo di organizzare scambi internazionali di volontariato e tirocini professionali, che possano sviluppare la leadership nei giovani.AIESEC crede, infatti, che i giovani debbano essere gli attori principali per il cambiamento nel mondo e il progetto della Sustainability Week serve a dare loro gli strumenti adatti e la voce per farsi ascoltare.  AIESEC dal 2016 collabora inoltre con le Nazioni Unite per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030; i progetti di volontariato sono costruiti e lasciano il loro impatto concreto su di essi. AIESEC Italia è presente su tutto il territorio nazionale con 19 comitati locali distribuiti nelle principali città italiane.