|

"#InsiemeperilTerritorio"

Data pubblicazione: 28-12-2021
 
insieme x il territorio

Concretezza all’evento charity legato all’iniziativa benefica “NATALE PER TUTTI”, edizione invernale 2021 di “#InsiemeperilTerritorio”, il riuscito evento Charity  che si è svolto con concreta  partecipazione.La nota e ultradecennale rassegna solidale itinerante enogastronomica, culturale, artistica e scientifica, con la sua squadra d’eccellenza di chef, produttori, artisti, rappresentanti del settore informazione, cultura e benessere, fondate dalla giornalista Teresa Lucianelli è  nuovamente  puntualmente in campo a favore di chi è meno fortunato. La professionista specializzata in enofood firma questa ennesima iniziativa, “ideata per sostenere i ‘bambini dimenticati’ e gli ‘ultimi’ in queste festività, nelle quali è ancora più drammatico per chi vive situazioni di disagio, non avere casa e, purtroppo spesso nemmeno famiglia, o non poterle garantire neanche l’essenziale”.La manifestazione inaugurale della mission benefica che proseguirà fino al 6 gennaio, è stata proposta unitamente ad “Antiche Botteghe del Gusto di Santa Maria in Portico”, gruppo voluto e firmato dallo chef Antonio Arfè della Gastronomia Antica Tradizione 1870, simbolo partenopeo, quale coordinatore unitamente al dinamico executive della posillipina Villa Diamante, Luigi Barone, presente con una rappresentanza della sua infaticabile Brigata. Location prescelta stavolta: il Santuario napoletano dell’Immacolata a Chiaja (via Fratelli Magnoni, 20), dove prosegue fino all’Epifania la raccolta di generi di prima necessità (Info: 3356631944 - 349 5781448)
Ampio dibattito in “La tavola del Natale: tradizione, salute e gusto”, nella quale si sono confrontati gli esperti Rosalia Ciorciaro, nutrizionista e idrologa alimentare; Antonio Vitale, ortopedico; Franco Sorvillo, storico della pasta di Gragnano, insieme ai produttori dell'agro-alimentare e, tra i noti chef di eccellenza impegnati nell’evento, Antonio Arfè, Luigi Barone, Angelo e Lino Ranieri, con la campionessa mondiale di pizza fritta Carmela Iorio.Significative testimonianze degli artisti Valeria Vaiano, attrice, regista e produttrice; Gennaro De Crescenzo, cantante; Angelo Iannelli, Pulcinella contemporaneo, oltre che ambasciatore del sorriso e scrittore, che ha commosso la platea nella sua successiva performance dedicata ai “bambini della pandemia”. Excursus dei brani partenopei più significativi, di varie epoche, nell’atteso omaggio del maestro Francesco Coccoalla Musica classica napoletana.Quindi, la visita all’antico Santuario,con le sue significative testimonianze artistiche, storiche, archeologiche e religiose, guidata dal responsabile della struttura, Roberto Cantagallo e precedentemente annunciata dal prof. Pasquale Severino nipote dell’artista autore dei magnifici affreschi in essa contenuti.
Ancora, Mostra collettiva a cura di Paola Fiorentino. In esposizione, oltre alle miniature raffiguranti Napoli e la Costa d’Amalfi, della nota artista positanese, i lavori della stilista Giuseppina Hèlene Passerotti, tra le fondatrici della Moda Positano.
I dipinti e gli scatti fotografici d’autore di Antonio Vitale, hanno suscitato particolare interesse. Personaggio poliedrico, Vitale è pure apprezzato maestro di musica e ha accompagnato alle tastiere, e con la sua voce, il bravissimo Gennaro De Crescenzo, protagonista di una serie di applaudite canzoni. Davvero riuscita per quanto
Improvvisata, la performance ha siglato nell’occasione una nuova amicizia artistica: De Crescenzo e Vitate, infatti, non si erano mai conosciuti prima, ma si sono trovati subito in accordo, donando suggestive emozioni ai presenti.
Delicate le note del flauto di Sandra Milena Guida.
Il saluto cdel tenore pop Giuseppe Gambi ha chiuso l’evento.
Va sottolineata la sentita partecipazione degli invitati. In prima fila l’instancabile squadra televisiva di Campania Felix che immortalato le parti salienti della manifestazione, con i suoi vari momenti. Particolarmente attivi e coinvolti, l’attore/blogger Gennaro D’Aria, la brava fashion blogger Lina La Mura, Lina’s Style insieme all’inviato speciale di Positanonews, voce tip della Costiera Amalfitana, Gigione Maresca, giunti dall’incantevole Penisola; il direttore di Piazza Cardarelli Gianfranco Bellissimo, in compagnia della moglie Orsola Avolio, stimata pediatra, appena rientrati dalla Costa Azzurra; ancora, tra i giornalisti, Armando Giuseppe Mandile, che firma anche la grafica dell’iniziativa benefica, Elio Guerriero, Tessa Lucianelli, gli influencer Antonella ed Elisabetta Manna e Domenico Credo, anche massoterapeuta, con l’imprenditrice Anna Pezone, la naturopata Clara Gallerani, l’avv. Giuseppe Biscotti, lo psicologo Angelo Bianchi, conquistato dalle peculiarità del Santuario e attivo partecipante alle varie fasi della kermesse charity.
Degustazioni di alta qualità hanno connotato  la riuscitissima fase conviviale, decisamente apprezzata da tutti gli invitati: un vero e proprio cenone pre-natalizio in cui non  sono mancati i numerosi bis e pure i tris, generosamente concessi dagli chef e maestri pasticcieri impegnati alle loro postazioni. Come sempre ineccepibile, la grande Squadra solidale di eccellenza di "#InsiemeperilTerritorio" e le ultracentenarie Botteghe del Borgo.Pasti caldi, timballo e specialità di eccellenza, come da menu dell’evento,  sono stati distribuiti alla “Mensa a figlie della carità”, agli “invisibili” e alle famiglie indigenti della zona Chiaja.
Alla significativa iniziativa “NATALE PER TUTTI” contribuiscono
Chef: Antonio Arfé, Arfè 1870, Napoli
Luigi Barone Villa Diamante, Napoli
Pasquale Avella, Totò Sapore, Agropoli
Claudio Cammardella, Signora Bettola vc Satriano, Napoli; Rosario Consalvo, executive Home Banquetic; Gianluca Criscuolo, New Machiavelli, Pompei
Alfonso De Filippo Ristorante Bianco, Secondigliano, Napoli; Marco De Vita, Signora Bettola a Medina, Napoli; Martina Arfè, Personal Chef; Raffaela Grillo, Da Carmine Iorio, Melito; Vincenzo Toppi, Amor Mio, Brusciano;
Maestri pizzaioli: Carmela Iorio, Pizzeria Iorio, Melito; Angelo Ranieri, Totò Sapore, Napoli; Paolo Surace, Pizzeria Mattozzi 1833, Napoli; Lino Ranieri, Totò Sapore, Miseno;
Maestri Pasticcieri e Panificatori: Raffaele Caldarelli, Raffaele CaldarelliPasticciere, Nola; Pasquale Esposito, Pasqualino Bakery, Bagnoli Napoli; Vincenzo Esposito
Renato Liccardo, Pasticceria Baiano Marano; Sossio Cimmino;
Ancora, ai forni e ai fornelli: Francesco Bova, Annamaria Cannavacciuolo, Nunzia Comentale, Antonio Criscuolo, Elisa Criscuolo, Teresa Criscuolo, Mariano Liccardo; da Villa Diamante: Raffaele Montebello, Raffaele Costa, Carlo Lopa, Gabriele Del Prete
Sostenitori: Santuario dell’Immacolata a Chiaja; Campania Felix Tv; Antica Gastronomia Arfè 1870, Napoli;Assostato Napoli; Azienda Agricola Donatello Chiarito, Ripacandida PZ; Raffaele Caldarelli Pasticciere, Nola; Cantine Mediterranee, Napoli; Caseificio Bufale e More Fumaruolo, Napoli/Castelvolturno; Cerasè, Vico Equense; C.N.L. 1930 CAAN Volla; Consorzio Terra Italiana/CAAN Volla; Francesco & Co, Castellammare di Stabia; Ho.Re.Ca. Pascarella, Varcaturo; carmen.jewels, Carmen Gioielli, Napoli; Ileana Mandile Estetica e Benessere, Casoria; La Cucina di Cappa, BN; Mattozzi Piazza Carità, Napoli; Mundial Patate G.Orefice, Casoria; Pasqualino Bakery, Bagnoli, Napoli; Pasticceria Baiano, Marano; Pastificio Del Prete, Aversa; Pastificio Irollo, Gragnano; Pescheria Sanguinelli, Napoli; Sapori di Napoli, Nola; Signora Bettola, Napoli( Ristorante Lago Grande, Monticchio Laghi PZ; Solania srl, Nocera Inferiore; Ristorante Amor Mio, Brusciano; Accademia Aseo, Napoli.
#InsiemeperilTerritorio, rassegna solidale itinerante ideata e fondata da Teresa Lucianelli, con la sua Squadra d’eccellenza firmata da volontari impegnati in vari ambiti è in orimis nell’eno-food, è attiva da oltre dieci anni e ha come scopo primario il sostegno ai bambini e ragazzi vittime di gravi problematiche, ai senza fissa dimora e alle famiglie indigenti.
Inoltre, promuove la conoscenza del Sud, a partire dalla Campania, attraverso le sue migliori realtà, impegnate innanzitutto ma non esclusivamente, in campo enogastronomico, delle sue ricchezze e professionalità culturali, artistiche, scientifiche, per favorire nuove opportunità, scambi, partnership nei più svariati ambiti, attraverso appuntamenti da vivere con consapevolezza e autentica gioia condivisa, in nome del bene quale principale motore.