|

"L'AMORE È UN GAMBERO"

Data pubblicazione: 14-02-2019
 

Roma, Sala Umberto dal 5 al 10 febbraio parte il primo appuntamento, con Riccardo Rossi  “L'amore è un gambero”, a seguire “Tha's life” dal 12 al 17 febbraio ed infine “Viva le donne” dal 26 febbraio al 3 marzo”. Una triologia di Riccardo Rossi e  Alberto Derisio con la regia di Cristiano D'alisera
I rapporti sentimentali, anche se da un alto sono diversi gli uni dagli altri, hanno comunque tutti in comune una sorta di canovaccio dove le dinamiche sono bene o male simili.
Durante il suo spettacolo, il bravissimo Riccardo Rossi, parla proprio di quei comportamenti, azioni, omissioni  e reazioni che riscontriamo in ogni storia e nel particolare in ogni fase di una storia d'amore.
L'artista spiega le varie fasi con la giusta ironia e quel pizzico di sarcasmo tali che ogni spettatore sembra riconoscersi negli spaccati di vita raccontati da R. Rossi.
Prima delle prove ho raggiunto Riccardo Rossi alla Sala a umberto per intervistarlo …..
Una tra le prime persone a percepire la tua indole artistica  fu la tua maestra e la prova è la ta pagella, vero ?
 Pensa me ne sono accorto  solo dopo molti anni, quando ho ritrovato quella pagella e ne ho parlato durante un mio spettacolo e mi emoziono ancora quando ne parlo. Sicuramente è stata lungimirante e e la sua sensibilità la si può cogliere attraverso le parole con cui mi ha descritto in pagella.
 Nello spettacolo “l'amore è u gambero” parli, scherzosamente, dell'ego spropositato dell'uomo durante una relazione. E' per lo stesso motivo che hai deciso di non  sposarti ?
No, non è per questo. In realtà per il tipo di lavoro che faccio, dovrei trovare una santa pronta a stare dietro ai miei ritmi a periodi miei di assenza e non è facile, posso capirlo che non è facile.
Riccardo nel periodo dei ragazzi della 3 C e Riccardo oggi ?
In quegli anni andava tutto molto veloce, ho incontrato e conosciuto persone interessanti e forse avrei dovuto soffermarmi sulle conoscenze dell'epoca come hanno fatto altri miei colleghi che oggi ….
Di questa triologia che porti in scena qui alla Sala Umberto dal 5 febbraio fino al 3 marzo, di questi tre spettacoli, quali consiglieresti di più al pubblico ?
Eh.. come si dice ? Ogni scarrafon e bell' a mamma soja, sono stupendi tutti e tre spettacoli (sorride sapendo che che è vero). Però devo dire che “W le donne” ( dal 26 febbraio al 3 marzo) è uno spettacolo che mi piace molto e c'ho messo davvero tanto nella preparazione del testo e per come esalto le donne.
In moltissimi hanno visto “i miei vinili” in onda su Rai3,  registrato nello storico negozio “Good Music”. Durante la trasmissione i tuoi ospiti scelgono 5 di quelli che loro ritengono i migliori vinili nel corso della loro vita. Siamo alla terza serie, poiché  sono davvero tanti i personaggi da poter invitare alla tua trasmissione, ci saranno altre serie ?
Si, stiamo registrando la quarta serie, ovviamente non posso dire nulla, però sono molti gli artisti che mi chiedono di venire alla trasmissione che non posso che essere contento del riscontro positivo che ha avuto il programma.
Non ci resta altro che andare a teatro da Riccardi Rossi e farci travolgere dalla suo modo di “esprimersi con forma scorrevole, semplice, chiara, essenziale e cinematografica; originale anche nei contenuti”. Proprio come diceva la sua maestra delle elementari nel giudizio espresso in pagella. Anche questa volta un bel 10 per il grande Riccardo Rossi.

Diamante Capolongo