|

Cerimonia di premiazione del Testimone del Volontariato Italia – I edizione

Data pubblicazione: 23-10-2019
 

Giovedì 24 ottobre alle ore 9.00, a Roma presso la Sala Zuccari Palazzo Giustiniani - via della Dogana Vecchia, 29 - si terrà la cerimonia di premiazione della I edizione del Testimone del Volontariato Italia, su iniziativa della Senatrice Paola Binetti in collaborazione con FIABA Onlus e Il Testimone del Volontariato Italia.L’iniziativa nasce con l’obiettivo di premiare i volontari e le associazioni per il fondamentale lavoro svolto sul territorio e per promuovere una cultura della solidarietà, al fine di costruire un tessuto sociale più forte e coordinato. Lo scopo è diffondere la pratica del volontariato e la sua positività attraverso i racconti e le esperienze delle persone coinvolte. Le associazioni e i singoli volontari hanno inviato entro il 20 settembre dei racconti o dei video delle loro esperienze di volontariato. Il migliore elaborato, selezionato da un’apposita giuria, riceverà il Testimone del Volontariato. Durante l’evento saranno consegnati dei riconoscimenti anche a: AVIS Nazionale, ANPAS Nazionale, Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, Federazione Alzheimer Italia, Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, Giovanna Carfora, Elena Crosio, Giovanni Trivisonno e Agostino Miozzo, Direttore dell’Ufficio Promozione e Integrazione del Servizio Nazionale della Protezione Civile. Saranno presenti: la Senatrice Paola Binetti, l’onorevole Laura Boldrini, l’onorevole Giorgio Mulè, il Vice Comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto Antonio Basile, il Presidente di FIABA Onlus Giuseppe Trieste, per l’associazione “Il Testimone del Volontariato Italia” la Presidente Maria Stefania Putzu e il Presidente Onorario Raffaele Parolisi. Modera il giornalista e conduttore televisivo Michele Cucuzza. Le opinioni e i contenuti espressi nell’ambito dell’iniziativa sono nell’esclusiva responsabilità dei proponenti e dei relatori e non sono riconducibili in alcun modo al Senato della Repubblica o ad organi del Senato medesimo.