|

NATALE GALLETTA IN CONCERTO SULLE FREQUENZE DI RADIO STUDIO EMME

Data pubblicazione: 20-07-2019
 

Un concerto alla radio, curato nei minimi particolari, di un grande artista che tutti ci invidiano: Natale Galletta, interprete siciliano ma naturalizzato napoletano, accompagnato da tre valenti musicisti, i maestri Antonio Abbate alle tastiere, dotato anche di una bella verve comica, Mario Sellitto alla chitarra e Lele Sabella alle percissioni, ha regalato ai suoi fan e a tutti i radioascoltatori dell’emittente di Corso Novara, 80, un live di due ore dedicando, senza mai risparmiarsi, due ore di ottima musica e di interpretazioni veraci e carnali, spaziando tra il suo repertorio tradizionale e l’intramontabile patrimonio classico. Un live da brividi per il pubblico, che ha telefonato, ha messaggiato, ha seguito le dirette social e le story e ha raggiunto la sede di Radio Studio Emme per vivere meglio le forti emozioni musicali. Galletta, nel corso della trasmisisone, è stato intervistato da Cristian Gambardella e Antonio D’Addio, mentre alla parte tecnica c’è stato Enrico Schiano: con molta naturalezza e spontaneità Natale si è raccontato, ha svelato molti aspetti inediti del suo carattere, ha anticipato molti appuntamenti della sua lunga estate lavorativa e alcuni impegni importanti che lo vedranno protagonista dal prossimo autunno in poi. Una carrellata musicale dagli inizi ai giorni nostri passando attraverso molte hit da Quel vestito rosso a Scinne, da Quali amanti a Fatte accarezza’, da Fore addo’ sta a casa e mammà a Ce vulisse tu, il suo recente successo, da Vivi a Io te penzo, solo per citarne alcune senza tralasciare i classici Reginella, Indifferentemente e Amaro è ‘o bene. Un trionfo!!! Due ore di ottima musica grazie alla disponibilità di un artista con la a maiuscola e alla bravura dei tre musicisti, molto affiatti tra di loro e pronti a soddisfarre le tante richieste arrivate. Un bel momento offerto agli appassionati della melodia napoletana dalle editrici di Radio Studio Emme, Annamaria e Susy Viscardi, sempre attente ai gusti e alle esigenze del pubblico e dei fruitori di musica.