|

L'Infinito di Leopardi: il manoscritto a Casalnuovo di Napoli

Data pubblicazione: 17-05-2019
 

Arriverà nella città di Casalnuovo di Napoli del manoscritto autografo della più celebre delle poesie italiane, ovvero “L’Infinito” di Giacomo Leopardi. L’autografo, di proprietà del Comune di Visso, giungerà nella cittadina napoletana nel pomeriggio di lunedì 20 maggio. Il manoscritto autografo fa tappa in Campania dopo essere stato in mostra a Recanati, città che ha dato i natali a Giacomo Leopardi. L’Infinito, che compie 200 anni, sarà al centro della mostra “Una Città Che Scrive a...L’Infinito”, diretta da Giovanni Nappi, fondatore della Biblioteca Sociale Intitolata a Giacomo Leopardi, che ospiterà il manoscritto. La mostra sarà inaugurata il prossimo 24 maggio alle ore 18.30 e sarà aperta al pubblico fino al 16 giugno 2019.
A Casalnuovo arriveranno, oltre “L’Infinito”, i sei Idilli, tra cui “La sera del dì di festa”, e poi ancora i cinque sonetti in persona di ser Pecora fiorentino beccaio, una prefazione al Petrarca e altre lettere autografe.
In particolare esistono due autografi de L’Infinito. Il primo manoscritto è conservato nella Biblioteca Nazionale di Napoli. I due manoscritti, quello di Napoli e quello di Visso, per un vincolo conservativo, non possono essere nello stesso luogo allo stesso momento. Per cui, mai come in questa occasione saranno così vicini.
“Il sommo poeta, nel bicentenario dalla composizione della sua opera più famosa, ripete idealmente quel percorso dal territorio maceratese, in cui nacque, a quello napoletano, in cui si spense. Si spense ma senza morire del tutto, perché proprio ciò a cui ambiva ne “L’Infinito” noi oggi stiamo celebrando: la poesia che vive per sempre oltre anche i confini dell’immaginazione, senza età e limiti di tempo, senza forma e limiti di spazio”, le parole di Giovanni Nappi.