|

IL CALIDARIUM DI VILLA GERVASIO

Data pubblicazione: 12-08-2018
 

"L'acqua è la forza che ti tempra/nell'acqua ti ritrovi e ti rinnovi": i versi di Eugenio Montale sembrano essere perfetti per il Calidarium di Villa Gervasio. L' amministratore della struttura è Villa Gervasio Mariano Iaquaniello. È forse il diamante più prezioso dell'intera struttura, certamente la sala più sorprendente e dal carattere decisamente unico. Il Calidarium - firmato da Pietro Del Vaglio, designer coraggioso e attento alle suggestioni del territorio flegreo- sorge nella parte più antica di Villa Gervasio e ne recupera l'opus romano che si mopstra lungo la parte principale della sala. Un omaggio alle thermae romane, a quel calidarium che dei complessi termali era il vero protagonista. La vasca centrale rievoca le splendide piscinae degli antichi Romani che fecero proprio dei Campi Flegrei i luoghi tra i più preziosi del loro impero. Il pavimento del Calidarium è realizzato in pietra piperina: una roccia magnatica presente nelle zone dove nel passato si è registrata attività vulcanica. Anche questo è un chiaro omaggio al territorio e alla sua storia secolare. Un luogo unico, denso di magia e in cui dialogano- con elegante poesia- il tufo flegreo, la roccia vulcanica, la forza dell'acqua, la storia del luogo, l'energia della famiglia laquaniello e il Mito millenario dei campi ardenti.