|

Stefano Bollani nuovo cittadino onorario di Napoli

Data pubblicazione: 31-12-2019
 
Stefano Bollani

Nonostante la fredda mattinata dicembrina, moltissimi invitati alla cerimonia tra artisti, personaggi dello spettacolo e istituzioni cittadine e governative. Nelle parole del Sindaco De Magistris durante la cerimonia si è percepito chiaramente l’affetto e la vicinanza della Città nei confronti del Maestro. Il sentimento, come sottolineato dallo stesso Bollani, è reciproco e viene coltivato da anni fin dalla sua prima esperienza nel lontano 1996 al Palapartenope.  Bollani, nell’intervento dopo la consegna della targa e pergamena ha speso parole di grande affetto per le persone che lo hanno accompagnato nella sua carriera decennale mantenendo un caro legame con la città di Napoli, come il grande Renato Carosone: “la musica di Carosone -confida il Maestro Bollani- mi ha fatto innamorare della lingua napoletana e lo spirito dell’arte musicale di questa città”. Bollani per celebrare la sua onoreficenza ha deliziato i tanti presenti con una canzone dedicata a Napoli, “Mattinata” di Ruggiero Leoncavallo, e suonando le classiche del repertorio musicale napoletano scatenando gli applausi e le ovazioni della sala.  Il Premio ricevuto il Maestro lo dedica alla moglie Valentina con le parole “la sua influenza mi è stata di grande aiuto nella vita, è grazie a lei che la mia musica e la vita riesce a prendere forma”.

 

 

ALBERTO  ALOVISI