|

CONCERTO TRIONFALE PER GIANNI FIORELLINO

Data pubblicazione: 13-01-2020
 

Tutto esaurito il Palapartenope in ogni ordine di posti: Gianni Fiorellino ha fatto di nuovo centro con il suo concerto evento "Sono sempre io. Da un viaggio lungo una vita"! Merito della sua indiscussa bravura, della perfetta organizzazione e di un eccezionale allestimento palco con luci ed effetti speciali unici. Una bellissima serata, regalata alle migliaia di fan e di suoi estimatori, accorsi da tutta l’Italia per trascorrere più di due ore in compagnia della sua musica, delle sue canzoni e delle sue riflessioni. Un trionfo, un concentrato di emozioni, un’esplosione di energia e di amore che si è diffusa in ogni angolo, strapieno, della struttura di Fuorigrotta. Un'adrenalina che si percepiva a pelle. Acclamato e osannato dal suo pubblico, Gianni, con un abito elegantissimo di Mattia Pisano e preceduto sul palco dalla moglie Melania D’Agostino e dai due figli, Mattia Giovanni e Lorenzo Leone, ha salutato tutti con il suo nuovo successo Sono sempre io e poi è partito per questo magico ed emozionale viaggio fatto di musiche, coreografie, cuore, affetti, passione e tante riflessioni. Bello e innovativo l’inizio: immagini proiettate su di uno schermo in cui il cantautore e musicista napoletano ha manifestato i suoi valori e ha sintetizzato la sua vita professionale e privata. Un messaggio, incisivo e costante, ha accompagnato tutta la serata: il valore della famiglia, un valore che guida la sua vita, al pari della musica, un vero e proprio inno all’amore. Tanti i momenti coinvolgenti e trascinanti: il featuring con il rapper El Coyote, Lievate 'a maglia, la presentazione ufficiale di Lorenzo Leone, i saluti e gli auguri per il recente compleanno della figlia Mia, l’ospitata di Mattia Pisano sul palco, la riappacificazione di una giovane coppia di innamorati, l’intervento di Gennaro Guazzo, il giovane protagonista del film di Alessandro Siani Troppo napoletano e del figlio di Gianluca Allotta, le evoluzioni del corpo di ballo di Ines Danza, i ringraziamenti allo stesso Gianluca, a Carmine Lombardo e a Stefania Zizolfi per l'organizzazione e a Francesca Scognamiglio per l'ottimo ufficio stampa. Una carrellata di 27 brani, tra hit immortali, grandi successi e nuove produzioni, che hanno entusiasmato tutti!!! Un’esplosione finale con coriandoli, tanta gioia e commozione per un concerto che ha evidenziato ancora di più la maturazione professionale e artistica di Gianni Fiorellino che è stato accompagnato, in maniera magistrale e ineccepibile, dai suoi musicisti: Mariano Barba alla batteria, Pasquale De Angelis al basso, Raffaele Salapede e Guido della Gatta alle chitarre. Efficace il post scritto dall’artista sul suo Instagram: “Il concerto è stato per me come un arrivo da una ripartenza. Chi ha assistito allo spettacolo avrà ascoltato ogni messaggio da me trasmesso con verità e umiltà. Una catena umana di gente, unita da un unico motivo, l’amore. Migliaia di voci semplici, veraci e spontanee insieme alla mia mi hanno reso più forte dentro e posso dire che il mio viaggio continua da qui. Grazie, Napoli. Siete stati impressionanti!!!”. Visto il grande successo e le tante persone che non sono riuscite ad intervenire si replica al Teatro Trianon-Viviani il 18 e il 19 aprile 2020.