|

SONO LELLO: IL TORMENTONE DI SAVIO CAVALLI

Data pubblicazione: 09-02-2020
 

Un successo inaspettato e dilagante: è quello che è successo a Savio Cavalli, noto cabarettista, trasformista e artista napoletano che in un solo pomeriggio ha ideato una bellissima parodia e ha creato un personaggio che sta spopolando tra bambini, ragazzi, adulti e anziani. Si tratta di Lello Lollo che con la sua parrucca rossa, la sua sciarpetta verde fluorescente e la sua borsa a tracolla intona “Sono Lello”, un vero e proprio tormentone. “Lo scorso 24 gennaio ero a casa, non mi sentivo tanto bene, avevo deciso di non uscire, mentre ero sul divano mi è venuta l’idea di creare un nuovo personaggio per il mio spettacolo di cabaret e comicità che porto in giro tra cerimonie private, feste di piazze, manifestazioni ed eventi, in passato avevo già fatto delle parodie tra cui Tieni a Guerra Ngap, La mia vacanza a Mondragone, Il ballo della banana e Il nonno di Heidi, mi serviva un nuovo personaggio. Pensando pensando è nato Lello Lollo, un gay molto simpatico, che ripete in continuazione un ritornello, Salve sono Lello, non sono di Palermo, non canto il biscottino ma il ballo del bambino. Il brano è incentrato sul bel rapporto di stima e di amicizia che esiste tra i napoletani e i palermitani. Il 26 gennaio ho pubblicato il brano sulla mia pagina ufficiale di Facebook e su Instagram e da allora non ho capito più nulla, il web è impazzito, il video sta diventando virale, tante agenzie napoletane e palermitane mi stanno contattando, di recente ho fatto un raduno musicale con tanti big della canzone neomelodica, c’erano 320 persone e tutte cantavano il mio tormentone. Voglio ringraziare anche il grande artista Franco Moreno, che si è prestato in un filmato, “Sono Lello a Casa Moreno”, e mi sta incoraggiando e spronando tanto, anzi lui in questi giorni è a Palermo e mi sta inviando i video della reazione della gente su questo brano. Ormai il personaggio di Lello è diventato popolare anche su Tik Tok, sono contentissimo, inoltre da qualche settimana, per strada, nelle telefonate che ricevo, e dai miei amici non sento più pronunciare il mio nome, Savio Cavalli, ma tutti mi chiamano Lello, quindi mi ci devo abituare, da oggi Sono Lello. Tra qualche giorno cominceremo a girare il video ufficiale e proseguirà questo tormentone all’infinito!!!!”.