|

DIDATTICA A DISTANZA

Data pubblicazione: 30-03-2020
 

Stanziati 85 MILIONI PER LA DIDATTICA A DISTANZA, su questo c'è davvero da discutere. Almeno per i 70 MILIONI destinati all'acquisto dei Tablet, da dare poi in comodato d'uso, COSA VOGLIAMO DIRE? Sappiamo con certezza, perché la stiamo svolgendo, che la didattica a distanza, partita in misura diversa, con l'utilizzo non solo di programmi web già in uso insieme al registro elettronico, ma anche attraverso NUOVE piattaforme telematiche, STA FUNZIONANDO comunque. Benché con difficoltà, si sta riuscendo ad interagire con gli alunni, i quali possono collegarsi anche con il cellulare se non dispongono di PC o di Tablet. Figuriamoci se penso di voler danneggiare la scuola, ma qui stiamo parlando di 70 MILIONI per l'acquisto di TABLET che NON sono così necessari quanto lo sono le ATTREZZATURE OSPEDALIERE per l'emergenza coronavirus. Senza dire che NON ABBIAMO TAMPONI DISPONIBILI PER TUTTI! Fuori dalle nostre case STANNO MORENDO come bestie abbandonate, tante persone da SOLE, senza poter ricevere nemmeno l'ultimo abbraccio di un proprio caro !!! MA DI COSA STIAMO PARLANDO?? Pensare adesso ai Tablet in comodato d'uso mentre ci sono IMPELLENTI ESIGENZE SANITARIE??? Abbiamo posti di ricovero che traballano alla ricerca disperata di attrezzature e spazi piu agevoli per far fronte alle emergenze, mentre il personale sanitario RISCHIA contagi letali nel cercare di salvare la vita a tante persone che ne hanno urgenza??!!
CI RENDIAMO CONTO??!!
Tutto ciò è un vero insulto all' umanità e alla civiltà... Adesso ci assegnano questi fondi per cose di cui possiamo farne a meno, mentre finora ci siamo arrangiati in acquisti vari, portando alcuni materiali igienici e didattici da casa, tipo carta igienica e fogli A4, per RISPARMIARE!!!??? La Scuola PUÒ continuare a farcela anche senza TABLET in comodato d'uso, un sacrificio che possiamo fare A FAVORE DELL'EMERGENZA SANITARIA CHE VA AIUTATA ASSOLUTAMENTE IN PRIORITÀ ASSOLUTA!!! Gli alunni avranno tutto il TEMPO per recuperare L'ISTRUZIONE ed anche i mezzi per svolgere al meglio la didattica a distanza, la VITA di tutti, invece, non ha ADESSO tutte queste prerogative e se si PERDE, NON SI RECUPERA PIÙ !! Da componente del Naturalismo politico della Regione Campania, direi che Il nostro dignitoso dissenso è un esempio di sacrificio che da' lezione a tanti altri che potrebbero contribuire, politici in primis.

Antonella De Novellis - Dirigente Scolastico