|

LATAM riduce i suoi voli internazionali di circa il 30%

Data pubblicazione: 12-03-2020
 

Milano - LATAM Airlines Group e le sue sussidiarie annunciano una riduzione di circa il 30% dei loro voli internazionali a causa della riduzione della domanda e delle restrizioni di viaggio imposte dai governi dopo l'avanzata del Coronavirus, dichiarata pandemia dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Per ora, questa misura si applica principalmente ai voli dall’America Latina verso l'Europa e gli Stati Uniti tra il 1 aprile e il 30 maggio 2020. “Di fronte a uno scenario complesso e straordinariamente dinamico, LATAM sta adottando misure immediate e responsabili per salvaguardare la sostenibilità dell'azienda a lungo termine, proteggendo i piani di viaggio dei passeggeri e cercando di proteggere l'occupazione dei 43.000 lavoratori del Gruppo. Allo stesso tempo, manterremo la flessibilità necessaria per adottare misure aggiuntive, se necessario, a causa della velocità con cui si stanno evolvendo gli eventi”, ha affermato Roberto Alvo, attuale Vice Presidente Commerciale e prossimo CEO di LATAM Airlines Group. Allo stesso modo, il dirigente ha aggiunto che a seguito del contesto attuale, la compagnia ha deciso di sospendere le guidance per l'anno 2020.
LATAM continuerà a mantenere i suoi severi protocolli di sicurezza e igiene per proteggere i suoi passeggeri, l'equipaggio e il personale di terra. Allo stesso tempo, ha implementato speciali procedure di pulizia per i suoi aeromobili, che hanno un sistema di ricircolo che rinnova l'aria dell'aeromobile ogni 3 minuti, con sistemi di filtraggio all'avanguardia.
Le decisioni prese includono la sospensione di nuovi investimenti, spese e assunzioni, incentivi per ferie non retribuite e anticipazione delle vacanze.Ad oggi, LATAM Airlines Group non è stato influenzato dalla domanda nei suoi mercati nazionali, quindi per il momento ha deciso di non attuare cambiamenti nei suoi itinerari di volo interni.
“Continueremo a monitorare i progressi del Coronavirus, mantenendo le misure sanitarie raccomandate dalle autorità e offrendo ai passeggeri la flessibilità e le migliori condizioni di connessioni per raggiungere le loro destinazioni”, ha concluso Roberto Alvo.