|

La Penisola Sorrentina eletta come meta da sogno per antonomasia

Data pubblicazione: 09-12-2019
 

Lunedì 16 dicembre saranno presentati a Vico Equense, precisamente presso la Sala delle Colonne dell’Istituto della SS. Trinità e Paradiso (ubicato in via Filangieri 151), nel corso dell’evento “Turismo 4.0, una nuova prospettiva per la Penisola Sorrentina”, i risultati dell’Indagine di Tourist Satisfaction effettuata proprio in Penisola nel periodo agosto-ottobre 2019. L’iniziativa è promossa dal Patto Territoriale della Penisola Sorrentina, in collaborazione con l’Istituto di Ricerca IRCSIA, e con la partecipazione della Regione Campania. L’incontro, il cui inizio è previsto per le ore 17, sarà animato da: Andrea Buonocore, Sindaco del comune di Vico Equense, a cui toccheranno i saluti iniziali;  Donato Aiello, Presidente del Patto Territoriale della Penisola Sorrentina, che introdurrà il progetto; dal Prof. Carlo Lauro, Emerito Università Federico II e Presidente del Comitato Scientifico di IRCSIA, che parlerà di “Big data e nuove tecnologie per trasformare la Penisola Sorrentina in una Destinazione Quality Committed”, dal dott. Maurizio Lauro, Responsabile Market Research di IRCSIA, che esporrà i risultati dell’indagine di Tourist Satisfaction effettuata in Penisola Sorrentina; dal Prof. Derrik de Kerckhove, Sociologo e Direttore Scientifico Media Duemila, che parlerà di “Felicità Urbana”; dall’Avv. Luigi Raia, Direttore Generale Agenzia per il Turismo Regione Campania, a cui saranno affidate le conclusione dei lavori. Interverranno gli amministratori dei territori coinvolti dal progetto. Modererà il giornalista Vincenzo Califano.
Il progetto
L’obiettivo del progetto “Big Data e Tecnologie 4.0” è trasformare la Penisola Sorrentina in una destinazione "Quality Committed”, ovvero "impegnata sulla qualità". Per concretizzare questa finalità è necessario che i Comuni e gli operatori turistici propongano servizi basati sulle esigenze del turista ed in linea con i trend emergenti in termini di sostenibilità, esperienze enogastronomiche differenziate, e attenzione alla personalizzazione del servizio sulla base della diversa provenienza dei visitatori. Gli oltre tre milioni di turisti che visitano la Penisola rappresentano un enorme potenziale di flussi informativi e di conoscenza per gli operatori della destinazione turistica, dati da raggiungere attraverso tecnologie e modelli legati ai big data.  Per creare la base informativa utile a sviluppare applicativi e soluzioni nell’ambito del turismo 4.0 è stata realizzata un’Indagine di Tourist Satisfaction, la prima che abbia riguardato non solo la città di Sorrento ma l’intera Penisola, per poter conoscere fabbisogni e soddisfazione dei turisti stanziali che dormono almeno una notte nelle strutture alberghiere ed extra-alberghiere di Sorrento, Vico Equense, Meta, Piano di Sorrento, Sant’Agnello e Massa Lubrense. L’indagine ha coinvolto turisti italiani e stranieri (22% di italiani e 78% di stranieri provenienti soprattutto da Gran Bretagna, Irlanda, Stati Uniti, Canada e diversi paesi extra-europei).
I risultati
Dall’analisi dei dati raccolti è emerso che l’86% dei turisti che hanno visitato la Penisola Sorrentina si definisce soddisfatto o molto soddisfatto del proprio soggiorno: tre turisti su quattro dichiarano che vi tornerebbero volentieri l’anno successivo e nove su dieci consiglierebbero ad amici e parenti una visita in Penisola. In particolare, l’Immagine della località è molto apprezzata dai turisti che hanno visitato la Penisola nel periodo agosto-ottobre 2019: di essi il 92% apprezza l’attenzione al benessere ed all’intrattenimento, ed il 93% circa gradisce la capacità di valorizzare le tipicità locali e il patrimonio naturale, culturale ed artistico dell’area. Per quanto riguarda la qualità percepita dei diversi elementi dell’offerta turistica, il 95% dei turisti apprezza particolarmente gli “attributi fisici”, ovvero l’ambiente naturale, il paesaggio, i monumenti e i siti storico-culturali. Anche l’offerta turistica in senso stretto ha ricevuto grandi apprezzamenti col 96% dei turisti soddisfatto o molto soddisfatto con particolare attenzione alla qualità, all’estetica, al confort e alle dotazioni delle strutture alberghiere, extra-alberghiere e ristorative. I trasporti e a gli aspetti infrastrutturali come la viabilità hanno incassato meno gradimenti: il 23% di insoddisfatti segnala l’inadeguatezza  dei trasporti ferroviari (principalmente Circumvesuviana), il 31% di quelli via terra come gli autobus, e il 34% della viabilità e dei parcheggi, mentre sono buone le valutazioni dei trasporti via mare, dei taxi, e del trasporto privato. Per quanto riguarda l’utilizzo di app via smartphone durante il soggiorno è emerso che un turista su tre non le utilizza, mentre il 40% degli intervistati usa applicazioni per esperienze turistiche qualche volta, ed il 23,4% le utilizza spesso. Tra i servizi più utili usufruibili tramite app i turisti trovano particolarmente utili le informazioni sui trasporti, meglio se in tempo reale, la possibilità di lasciare e consultare recensioni, le informazioni sugli eventi e le guide interattive.