|

Chirurgia bariatrica, all'ospedale Monaldi riconoscimento di centro di eccellenza

Data pubblicazione: 04-12-2023
 

Il centro di chirurgia bariatica dell’Ospedale Monaldi (responsabile il dr. Pasquale Mugione), attivo presso l’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale diretta dal dr. Diego Cuccurullo, ha ricevuto il riconoscimento di centro di eccellenza dalla Società italiana di Chirurgia dell’Obesità e delle malattie metaboliche (SICOB) per il 2023. Il prestigioso certificato viene attribuito a quei centri che rispettano elevati standard qualitativi e che seguono i criteri di selezione dei pazienti secondo PDTA formalizzati. Il Centro attivo presso l’ospedale Monaldi di Napoli ha un Protocollo di cura consolidato approvato anche dalla Regione Campania.
Il responsabile clinico del percorso diagnostico terapeutico è il dr. Antonio Corcione, direttore del dipartimento aziendale di Area Critica. L’obesità severa ha ripercussioni importanti sulla qualità di vita dei pazienti. Il percorso di chirurgia metabolica è indicato dopo una attenta valutazione di un team multidisciplinare. Il Centro dell’Ospedale Monaldi assicura al paziente che viene preso in carico una assistenza globale dal momento dell’ingresso in ospedale fino al follow up e prevede il coinvolgimento e l’interazione delle strutture aziendali di Chirurgia Generale, Anestesia e Terapia Intensiva Postoperatoria, Nutrizione clinica, Endoscopia Digestiva, Pneumologia, Psicologia, Psichiatria, Diabetologia e Fisiochinesiterapia perioperatoria. «La chirurgia bariatrica offre ai pazienti affetti da obesità grave la possibilità di migliorare significativamente la loro qualità di vita. Si tratta, tuttavia, di interventi delicati e complessi che devono essere eseguiti in centri altamente specializzati, dotati di rigorosi protocolli. L’Azienda dei Colli ha strutture all’avanguardia, percorsi assistenziali multidisciplinari e personale altamente qualificato. Una expertise in grado di assicurare professionalità e sicurezza ai pazienti in ogni fase del percorso di cura» è il commento di Anna Iervolino, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli.