|

Tuttohotel

Data pubblicazione: 09-01-2020
 

La kermesse dal 13 al 15 gennaio con orario10:00/19:00, alla Mostra d’Oltremare di Napoli
Il grande sviluppo del turismo a Napoli ed in Campania, richiama l’attenzione di imprenditori sensibili ai tanti temi che l’Accoglienza ed Ospitalità del turista richiedono per far sì che il tutto esaurito degli ultimi tempi, possa essere mantenuto e magari adeguato ad un flusso ancor più ampio. Secondo una ricerca del portale Jetcost, il capoluogo campano, risulta essere la seconda meta turistica più ricercata tra quelle italiane e, addirittura, tra le prime venti al mondo nel periodo tra il 27 dicembre 2019 ed il 2 gennaio 2020. I temiecologia e design, sono parole chiave per competere nel business dell’ospitalità e Tuttohotel intende svilupparle con una 1a fiera e mostra espositiva, in un’area di oltre 4.500 mq., allestita nel padiglione 1 della Mostra d’Oltremare, con ingresso in Piazzale Tecchio, organizzata da Squisito Eventi, Ticketlab e D&Dgroup, da lunedì 13 a mercoledì 15, dalle ore 10:00 alle 19:00,con ingresso libero, ma riservato solo agli operatori del settore pre-registrati sul sito Internet o che compileranno la scheda di partecipazione all’ingresso Fiera.La kermesse offrirà la possibilità di visionare ciò che serve per hotel, b&b e strutture ricettive di tendenza con le installazioni di sei studi di architettura esperti del settore, Studio Falconio, Ars Constructa, Fervistudio, FDF Design, THDP, e Keller Architettura.Tuttohotel, con questa manifestazione fieristica, intende anche creare aspettative, per il suo taglio super trendy che ha dedicato all’evento, cosicché i fruitori, proprietari, gestori o direttori di hotel, b&b e strutture ricettive, possano in un solo evento trovare quanto di meglio il mercato propone per arredare, rifornire o servire una struttura. Tutto questo, con l’aiuto di validi studi di progettazione e architettura esperti nel settore dell’ospitalità, invitati a presentare installazioni pensate ad hoc per le mostre B&B Expo Design e 2020 Eco Ospitality, all’interno della fiera,con installazioni in scala 1:1, dove provare il comfort di ambienti diversi, dalla camera d’albergo, al terrazzo, al giardino alla zona living, alla spa, alla sala bar. Il tutto per un adeguamento delle strutture, aggiornamenti, professionalità e i migliori servizi di accoglienza, che la fiera garantisce e aiuta a scegliere per questo mercato in grande espansione. L’evento, ha scelto di differenziarsi ed emergere in visibilità, creando stand accattivanti, dove ragionare sul proprio business e puntando dritto a stile e qualità, con la selezione di espositori di alta gamma, originalità e innovazione, come un taglio sartoriale, tailor made elegante, su misura, ma anche di ultima generazione. Si troveranno le migliori aziende di contract, domotica, complementi di arredo, e hotellerie, come Domus, The Bars, Stobag, NB Bertolini, La Forma, Berto’s, Emu, Work line, Aerotek, Bimar, Revol, Amonn, Landhaus, CasolaroHotellerie, Nespresso, Corradi, Sutter, Harpo, Calligaris, Rivolta Carmignani,ma anche associazioni di categoria, come l’AMIRA, l’associazione dei maître e l’ADA Campania, l’associazione di direttori d’albergo, che oltre a patrocinare l’evento, organizzerà un meeting/raduno all’interno della fiera per confrontarsi sui nuovi trend dell’ospitalità. Di particolare attrazione sarà lo stand AMIRA che diretto dal Fiduciario della sezione Napoli-Campania Dario Duro, dal tesoriere dell’Amira NA Mario Golia , dai soci Egidio Fioranie Patrizio Moschiano,dal Gran Maestro della ristorazione Enzo D’Adamo ed altri soci del direttivo campano, di continuo nelle tre giornate ospiterà oltre a suoi iscritti con performance di Flambè, corsi di Bon Ton e Accoglienza, Mice en Placee la partecipazione delle sezioni A.M.I.R.A. Ischia, Procida, Capri e Paestum, con degustazioni dei loro prodotti tipici e dimostrazioni di tecniche di servizio, anche la Fisar con un mini corso di analisi sensoriale e tecniche di servizio del vino tenuto dalla fiduciaria campana Anita Mercogliano, la F.I.C di Napoli e Caserta con una dimostrazione professionale dei loro cuochi associati, l’AIBES sezione Campania e la Fimar con la sua delegata campana Romina Sodano e Egidio Fiorani.

Giuseppe De Girolamo