|

ENTUSIASMO E CURIOSITÀ PER "PASSIONE NERA"

Data pubblicazione: 15-07-2023
 

Dopo la presentazione ufficiale al Salone del Libro di Torino, “Passione Nera”, Infuga edizioni, il nuovo libro di Lady Ghost, è stato felicemente battezzato presso La Libreria, a Varcaturo, alla presenza dei proprietari, Livia De Maio Pironti e Francesco Gambardella, e di un numeroso pubblico, che ha gradito l’incontro culturale. Ha moderato il giornalista Antonio D’Addio, è intervenuta la stilista e imprenditrice Titti Petrucci, ideatrice della fragranza Jnferno, il profumo che viene citato nel libro. La nuova fatica letteraria di Anna Maria Ghedina è ambientata nel secolo XIX, dopo la sconfitta di Napoleone, e racconta una storia intrigante e coinvolgente sulla condizione femminile, con un finale sorprendente e inatteso, al cardiopalma. La protagonista è Luxana, bellissima e giovanissima ragazza di colore, creola per l’esattezza, scappata dalla Giamaica, inseguita dai cacciatori di schiavi, che la vogliono portare nelle Colonie nel Nuovo Mondo. La ragazza sbarca in Inghilterra, fa perdere la testa al principe Fursan Roxburg-Wutterberg, colonnello delle Royal Guards di Sua Maestà Re Giorgio IV, che, giustamente, all’inizio, viene contrastato dalla sua famiglia ma, con il passare del tempo, per portare a termine il suo progetto, si troverà coinvolto in un intrigo tra Francia e Inghilterra, e sarà perseguitato dalla marchesa Yvette de Polastron, discendente della marquise de Polignac, amica di Maria Antonietta, regina di Francia. Spirito anticonformista, trasgressivo, libero, ribelle e romantico, il principe Fursan torna nei possedimenti aviti, nell’incantevole Wiltshire, fuori Salisbury, dopo nove anni trascorsi sui campi di battaglia europei, culminati con la sconfitta di Napoleone a Waterloo. Il nobile, per puro caso, incontra la bella creola e se ne innamora follemente, nonostante la contrarietà della sua famiglia aristocratica. Luxana, per amore, sopporterà di tutto, tanto contro il destino nulla si può. L’ambientazione è quella tipica dell’aristocrazia inglese, con i suoi dandy, le sue feste, la sua ipocrisia, le sue regole, i suoi complotti. “Mi sono voluta cimentare nel romanzo ottocentesco perché uno scrittore deve saper affrontare varie tematiche, e poi è un secolo, il 1800, molto intrigante. Con questa storia ho voluto sottolineare che, nonostante il trascorrere dei secoli, le problematiche legate al… razzismo sono costantemente presenti anche nel 2023, perché se nasci con la pelle scura hai sempre vita difficile. Inoltre sono interessata a fenomeni storici e sociali, quali la tratta degli schiavi ed il razzismo. Donne vendute, costrette a sposarsi, violate, umiliate. Di acqua, rispetto ad allora, ne è passata sotto i ponti. Ma sono argomenti, ahimè, ancora attuali e non è un caso se nei miei libri, che hanno quasi sempre protagonisti maschili, la donna è sempre rispettata. Alla fine, cerco sempre di ricavare sentimenti antichi, come l’amore, oggi merce rara” – ha dichiarato l’autrice.  Altri due temi fondamentali del libro, che stanno molto a cuore alla Ghedina, sono il valore della famiglia e il rispetto delle regole.  Molto applaudito l’intervento della vulcanica imprenditrice e stilista Titti Petrucci, entusiasta del libro e della storia raccontata, che ha, fin da subito, apprezzato l’idea della scrittrice di far il suo profumo al protagonista della vicenda. Madame Petrucci, che ha una lunghissima esperienza nel campo del fashion come agente di grandi brand e consulente commerciale, ha iniziato, pur continuando gli studi, come indossatrice in tutta Europa, è un’esperta in gestione di negozi, co-proprietaria per oltre sedici anni delle boutique Jossa di Napoli, professoressa di moda al Liceo Don Geremia Piscopo e all’Accademia “Cucire insieme”, ma anche proprietaria di due brand, total look fashion donna e parfum, organizzatrice di eventi, Stylist di personaggi famosi, innamorata del mondo dei profumi: la fragranza Jnferno nasce dalla fusione tra passato e presente, è rimasta intatta negli anni, è stata rielaborata e sublimata per risultare attuale e seducente, quasi ipnotica. Quest’essenza riesce a risvegliare i sensi, a travolgere con la sua sensualità afrodisiaca per ricordarci che dobbiamo passare dai piaceri della carne per elevarci spiritualmente. Siamo corpo ed anima e ce lo ricordano le note olfattive che ci fanno viaggiare dalla materialità del legno di guaiaco, il legno usato per gli elisir di giovinezza, al calore del cuoio e del tabacco per poi immergerci nella balsamicità del vetiver e cullarci tra ambra, patchouli, muschio selvatico ed infine conturbarci con la violetta, usata nelle pozioni d’ amore. Jnferno si divide in White e Black, il primo per il quotidiano, il secondo per i momenti più intensi, ma la vera diavoleria è mixarli! Al termine, commenti, domande, curiosità, foto di rito e un enorme entusiasmo degli intervenuti. Foto di Roberto Jandoli
“Passione Nera” di Anna Maria Ghedina Lady Ghost – pagg.292 – 18,00 euro – Disponibile su tutte le piattaforme on line (Amazon/IBS/Feltrinelli/Mondadori/De Nigris) ed in libreria.