|

QUATTRO PASSI PER NAPOLI

Data pubblicazione: 17-11-2021
 

Napoli è una città bellissima, ricca di storia, fascino, mistero, e qui un turista certamente non si annoia, anzi! Tra itinerari esoterici, mostre di grandi pittori e artisti di ogni genere, spettacoli, locali caratteristici sagre, e, visto che si avvicina la festa più bella dell’anno, i caratteristici mercatini natalizi. Insomma, è una città da vivere a trecentosessanta gradi. Voglio ricordare a tutti i lettori che fino all’8dicembre 2021 è possibile partecipare al tour proposto dall’associazione “DE REBUS NEAPOLIS” che porterà i partecipanti a scoprire una Napoli piena di mistero, di magia, di simboli esoterici, insomma un percorso per tutti gli amanti del genere e non solo, che si snoderà in undici tappe partendo dai Decumani e terminando al “Palazzo del diavolo” ovvero palazzo Penne, la cui costruzione, si dice, sia avvenuta in una notte per opera del diavolo. Continua anche la mostra dedicata alla grande artista messicana Frida Kahlo, che si tiene al “Palazzo Fondi”, per la prima volta nella città Partenopea fino al 9 gennaio 2022. E sempre per gli appassionati dell’arte, nella Chiesa di San Potito, c’è la mostra del padre dell’impressionismo: Claude Monet, dove, grazie a circa 300 proiezioni di dipinti, il visitatore si troverà magicamente all’interno dei quadri dell’artista, vivendo così una atmosfera unica grazie alla realtà virtuale, attraverso otto destinazioni, da Venezia a Londra,a Parigi. Mentre al Museo di Capodimonte è ancora possibile ammirare la mostra di Raffaello (difatti sarà presente fino al 28 novembre 2021)che rientra tra le celebrazioni per i 500 anni dalla morte del grande artista di Urbino. Ma se cercate qualcosa da fare assieme ai vostri figli, vi suggerisco di andare al “Parco Robinson” nella mostra d’oltremare. Infatti, fino al 28 novembre 2021 (quindi siete ancora in tempo), c’è una spassosa manifestazione riguardante le zucche, che vi consiglio di non perdere, anzi di non far perdere ai vostri pargoli, una esperienza unica nel suo genere. Nel passeggiare tra i campi, si potrà scegliere la zucca che verrà poi intagliata e decorata a piacere negli appositi laboratori non solo, alla fina la zucca verrà trasformata in, un dolcetto da portare via con sé, mentre gli adulti potranno degustare prodotti a base di zucca. E allora… buon divertimento a tutti.

Elena Gregorio