|

CORONAVIRUS: L'IMPEGNO DI CGIL, FILT E FILCAMS

Data pubblicazione: 08-05-2020
 

"L'area metropolitana di Napoli affronterà nei prossimi mesi una condizione di crisi: sono centinaia le lavoratrici e i lavoratori che non torneranno al lavoro a causa dei contraccolpi dell’epidemia a livello globale. Già oggi, moltissimi di questi lavoratori non stanno percependo nessuno strumento di sostegno al reddito, in quanto la sola platea degli stagionali non basta a coprire chi, nel turismo, nei trasporti, nel commercio e in altri settori legati ai flussi turistici, lavora a tempo determinato o a tempo indeterminato, o tramite agenzie interinali". E' quanto afferma il segretario generale della Cgil Napoli, Walter Schiavella, in un comunicato diffuso dalla Cgil partenopea con le organizzazioni di categoria Filt e Filcams. "Abbiamo chiesto - ricorda il segretario generale della Filt-Cgil Campania, Amedeo d'Alessio - che i lavoratori dei trasporti, in particolare nel settore viaggiatori, siano tutelati in questa fase di crisi". Secondo Luana Di Tuoro, segretaria generale della Filcams Cgil di Napoli, deve essere "garantito uno strumento di sostegno al reddito per tutte le lavoratrici e i lavoratori coinvolti dalla crisi dei settori commercio e turismo".