|

I NUOVI PROGETTI DI DEL VAGLIO AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Data pubblicazione: 08-05-2020
 

Non si ferma mai il lavoro creativo di Pietro Del Vaglio, interior designer di fama mondiale, originario di Monte di Procida. All'opera anche durante la quarantena, Del Vaglio dà vita e forma al Trono, pensato in questo momento storico che stiamo vivendo. “Il trono, di per sé imponeva una distanza sociale, non ti potevi avvicinare e questa seduta che prevede uno schienale in plexiglas trasparente, ti isola dall’ambiente circostante. Fa poi da contraltare la poltrona Abbracciami a forma di cuore che lascia un’apertura per accoglierti e farti stare comodo, insomma ho sintetizzato così l’era post covid, un desiderio di abbracciare e di necessità di contatto umano fino a compenetrarsi e ciò che il nuovo scenario ci imporrà. Una metafora per esprimere dal mio punto di vista il conflitto emozionale al quale dovremo abituarci a vivere” - afferma Del Vaglio. E anche la sua brillante attività creativa, volta ad avere tempo per riflettere su temi sia sociali che filosofici e fermarsi, partorisce due meravigliose poltrone. Come tutti, una frenata brusca alla corsa che stavamo vivendo, oltre a lasciarci disorientati in prima battuta,  ha imposto anche a Del Vaglio una angolazione differente dalla quale osservare la realtà. E dal suo punto di vista, sempre attento a ciò che ci circonda, come in una cabina di regia all' Almodovar, con primi piani che sanno colpirti, densi di grande significato e capaci di assumere diverse valenze.