|

"GLI EFFETTI SUI GIOVANI DEL MIX FRA ALCOLICI, FARMACI E DROGA"

Data pubblicazione: 17-12-2019
 

 E’ in programma giovedì 19 dicembre dalle ore 9.00 al Liceo Scientifico e Linguistico “Elio Vittorini” di via Domenico Fontana a Napoli,  l’ultimo appuntamento  dell’anno legato al progetto “Scuola e Legalità” organizzato da F.A.S.T. – Farmacisti Attivi sul Territorio, l’associazione creata e presieduta da Pietro Carraturo.Gli effetti sui giovani del mix fra alcolici, farmaci e droga sarà il tema dell’incontro con gli studenti del liceo vomerese a cui parteciperanno l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, Alessandra Clemente, il dottor Gennaro Bottiglieri e il presidente di F.A.S.T., Pietro Carraturo.“Si tratta di un tema quanto mai di attualità – spiega il presidente di F.A.S.T. – Le cronache recenti , e non solo, ci raccontano degli effetti devastanti che questi mix di sostanze producono sul corpo umano e sui comportamenti, e in particolare sui giovani.Ne parleremo ad una platea scolastica non a caso composta da studenti liceali e quindi da ragazzi di una fascia di età in cui ricadono parecchie vittime degli effetti letali di queste mescolanze”. Attraverso questa nuova tappa  del progetto “Scuola e Legalità”, F.A.S.T. intende informare e formare i ragazzi sulla necessità di un uso consapevole di farmaci e sulle controindicazioni in caso di abuso di alcol e consumo di sostanze stupefacenti, soprattutto quando queste azioni si combinano fra loro. L’incontro del Vittorini rientra nel ciclo di appuntamenti avviato da F.A.S.T. nelle scuole napoletane per sensibilizzare i futuri adulti sulle tematiche che non rientrano nei protocolli scolastici, proprio come il tema della Salute e della Legalità.  “Entriamo nei luoghi dove i giovani alunni acquisiscono le nozioni fondamentali per la loro crescita – spiega Carraturo - La strategia alla base dell’idea è chiara: facendo prevenzione, unico mezzo per raggiungere salute e benessere, si potrà di certo ottenere un ragazzo più consapevole oggi, quindi un adulto migliore domani. Investiamo di questo ruolo la figura del farmacista affinché non venga visto come esclusivo distributore di farmaci ma piuttosto come informatore che esce dal banco per andare incontro all’utenza”. “Il progetto di F.A.S.T. si avvale della collaborazione di Federfarma Campania e dell’Ordine dei Farmacisti Di Napoli e per questo ringrazio i presidente prof. Vincenzo Santagada e dott. Michele di Iorio” conclude Carraturo.