|

Musica nei Luoghi dell'arte.

Data pubblicazione: 11-07-2022
 
musica luoghi dell'arte

Dopo il fortunato “Concerto per il Principe”, realizzato in streaming nella Cappella Sansevero nel marzo 2021 (oltre 10.000 visualizzazioni)  e dedicato al duecentocinquantesimo anniversario della morte di Raimondo Di Sangro Principe di Sansevero, l’Associazione Alessandro Scarlatti propone due  video-concerti con programmi raffinati e di grande fascino, in luoghi meravigliosi della città di Napoli: la Cappella dell’Immacolata  della Chiesa dei Girolamini e  la Cappella del Pio Monte della Misericordia. Registrati durante il lockdown dell’anno scorso, quando non erano possibili concerti in presenza, i video sono pensati da un lato per favorire un ascolto attento, con una registrazione professionale e una cura estrema della presa del suono; dall’altro per consentire al video-ascoltatore anche la fruizione, seppur da remoto, degli spazi monumentali e artistici, con riprese ravvicinate non soltanto dell’esecuzione musicale ma anche di dettagli delle opere d’arte. Questi concerti sono quindi rivolti ad un pubblico nazionale ed internazionale, che può ammirare i tesori architettonici della nostra città da ogni parte del mondo, attraverso il linguaggio universale della musica. Giovedì 14 luglio in premiere alle ore 20.30, nella Cappella dell’Immacolata della Chiesa dei Girolamini  lo ScarlattiLab - il laboratorio barocco guidato da Antonio Florio con la consulenza musicologica di Dinko Fabris, giunto ormai al decimo anno di attività - eseguirà musiche di Andrea Falconieri (Napoli, 1585-1656), uno dei più importanti compositori della Napoli seicentesca. Falconieri fu di importanti raccolte di musica strumentale e vocale: nella sua opera confluiscono elementi eterogenei, tra cui assume particolare importanza la sua esperienza come strumentista e come esperto conoscitore della letteratura liutistica. Uno spazio davvero importante e, per l’epoca certamente tratto innovativo, è il peso delle melodie tratte dalla tradizione popolaresca italiana e spagnola che Falconieri introdusse nelle sue opere.  Giovedì 21 luglio in premiere alle ore 20.30, il secondo video-concerto ad opera del Quartetto Mitja e dell’organista Angelo Trancone registrato nella Cappella del Pio Monte della Misericordia : sarà dedicato alle Sonate da Chiesa di Wolfgang Amadeus Mozart, composizioni per organo, due violini e basso continuo.  Le Sonate da Chiesa risalgono tutte al periodo salisburghese, tra il 1772 circa e il 1780 e continuano la tradizione delle antiche sonate religiose seicentesche. Come lo stesso Mozart scrisse in una lettera del settembre 1776 al Reverendo Padre e Maestro Giovanni Battista Martini, le sonate venivano eseguite durante la Messa tra la lettura dell’Epistola e quella del Vangelo. Scritte praticamente tutte in un unico movimento di forma sonata sempre in tempo ”Allegro”, unica eccezione l’”Andantino” della Sonata KV 67, testimoniano una religiosità assai legata agli ideali stilistici della musica sacra napoletana allora in voga, dove pomposità e retorica si mescolano ad espressioni amabili ed aggraziate di gusto chiaramente profano, ed è anche per questo motivo, a 250 anni dal viaggio di Mozart a Napoli, che abbiamo deciso di proporle in uno dei luoghi più cari ai napoletani: la Cappella che custodisce il meraviglioso dipinto caravaggesco dedicato alle sette opere di Misericordia. Completano il programma il bellissimo Adagio e Fuga in do minore KV 546 per quartetto d’archi e l’Andante für eine Orgelwalze KV 616, di raro ascolto.