|

L'ALLEVATORE PIU' SEXY D'ITALIA

Data pubblicazione: 06-01-2021
 

Corpo scolpito, sguardo gentile, temperamento risoluto. Emanuele Capitano, 23 anni, di Acri, è un allevatore di cani di razza con la passione per la moda. Amante della natura, il giovane ha raccontato la sua particolare professione attraverso scatti hot mentre addestra i suoi cuccioli. “Il mio più grande desiderio è quello di lavorare nel mondo della moda e dello spettacolo”, ci dice Emanuele. “So di non avere le caratteristiche fisiche per sfilare in passerella ma mi piacerebbe affermarmi come fotomodello e partecipare ad un reality tv”.
Emanuele, com’è nata questa idea di posare nudo mentre addestri i tuoi cani?
“È nato tutto per caso. Siccome amo profondamente la natura, ho deciso di posare per un servizio di nudo artistico nel bosco, con i miei cani. È stato un gioco ma, quando ho pubblicato gli scatti, sono rimbalzati dovunque nel web. Ho ricevuto centinaia di messaggi di ragazze, e non solo, che si complimentavano per la mia prestanza fisica e mi chiedevano informazioni. Ho ereditato questa passione dai miei genitori; allevare pastori tedeschi, infatti, è una tradizione di famiglia. Non ci trovo nulla di male a posare nature tra gli alberi, in spazi miei privati, per realizzare scatti artistici e mai volgari”.
Com’è nata la tua passione per i pastori tedeschi?
“La passione per i pastori tedeschi me l’ha trasmessa mio padre, sin da quando ero piccolissimo. In realtà, però, sono sempre stato un soggetto allergico, soprattutto ai peli di cane. Ricordo che, talvolta, sanguinavo sul viso e sulle mani per l’irritazione. Così, non riuscendo a trovare una cura risolutiva, mio padre fece un viaggio in Egitto per far visita ad un importante medico specialista, il quale gli consigliò di comperarmi un animale, facendomi stare a stretto contatto con ciò che mi procurava fastidio affinché il mio corpo, con il tempo, si abituasse. Papà mi regalò il mio primo pastore tedesco che tenevo sempre con me, diventammo inseparabili ed io guarii dall’allergia. Così, decidemmo di acquistarne altri e, nel giro di qualche anno, creammo un vero e proprio allevamento ed io iniziai a partecipare anche a competizioni di settore e nel 2011 sono diventato il miglior handler d’Italia”.
Da allevatore sexy a modello. Quando ti sei avvicinato al mondo della moda e dello spettacolo?
“Mio padre era anche titolare di alcuni negozi di abbigliamento e di una pellicceria e, più volte all’anno, organizzava sfilate aperte al pubblico. La mia passione per la moda è nata quasi simultaneamente a quella per i cani. Quando sono diventato maggiorenne, mi sono iscritto ad un’agenzia e ho iniziato a partecipare a diversi concorsi di bellezza a livello nazionale e a posare per brand di fashion. Ho anche provato a lanciare una mia linea personale di t-shirt, ci sto ancora lavorando”.
Sei un bellissimo ragazzo, sarai molto corteggiato…
“Devo ammettere che ricevo quotidianamente messaggi di apprezzamento e ne sono lusingato. In realtà, qualche volta mi sono arrivate anche proposte indecenti, ma credo che nella vita sia necessario contare sempre e solo sulle proprie forze e sulle proprie capacità, senza cercare scorciatoie. Quando ho iniziato a lavorare come fotomodello, ero un po’ timido ma davanti all’obbiettivo mi disinibivo totalmente. All’inizio mi sembrava quasi di vivere due vite parallele. Ero sfacciato sul lavoro e introverso nella quotidianità. Non riuscivo ad aprirmi facilmente con le donne, pur avendo diverse pretendenti. Poi, per fortuna, con l’esperienza ho acquisito maggiore sicurezza e oggi, quando non sono fidanzato, mi diverto volentieri ma sempre con massimo rispetto per la mia partner”.
Qual è il tuo tipo di donna ideale?
“Non ho un vero e proprio prototipo di donna però mi piacerebbe incontrare una ragazza molto dolce. A me piace essere maschio alfa in un rapporto, quindi vorrei essere il suo punto di riferimento, la sua forza ma, allo stesso tempo, vorrei innamorarmi di una donna che sappia tenermi testa nel modo giusto. Sono complicato, amo lo scontro ma non troppo. Prima o poi, troverò una caratterialmente adatta a me. Quando all’aspetto estetico, ho sempre preferito la tipica ragazza mediterranea, mora e formosa, ma non troppo”.
Quanto tempo dedica alla cura del tuo corpo e che consigli ti senti di dare ai tuoi coetanei in fatto di salute e bellezza?
“Tengo molto alla cura del mio corpo e vi dedico tanto tempo. L’estetica è alla base del mio lavoro. Vado in palestra almeno quattro volte alla settimana, con l’ausilio di un personal trainer e presto grande attenzione a ciò che mangio, rispettando un’alimentazione corretta e ben precisa. Inoltre, spesso mi sottopongo a trattamenti estetici di vario tipo e mi reco assiduamente dal barbiere. Ai miei coetanei consiglio semplicemente di condurre uno stile di vita sano. Lo sgarro ci può stare, purché con intelligenza, senza mai esagerare”.
I tuoi progetti per il futuro?
“Sono molto ambizioso e determinato. Mi piacerebbe sfondare nel mondo della televisione, magari partecipando ad un reality che potrebbe essere sicuramente un buon trampolino di lancio per farsi conoscere. Nel frattempo, sto pensando di investire in diversi settori perché è fondamentale crearsi delle opportunità alternative e un futuro solido, indipendentemente dai propri sogni e dalle proprie speranze. Mio padre mi ha insegnato che funziona, che si può fare e seguirò sicuramente il suo esempio. Quanto alla sfera privata, sono ancora giovane per pensare di metter su famiglia ma, tra dieci anni, mi immagino con una moglie e due figli: un maschio e una femminuccia”.
                                                                                                                Stefano Di Capua (foto di Salvatore Bruno e Umile Lionetti)