|

2020: Vent'anni senza Frank Sinatra e i 50 anni di My Way

Data pubblicazione: 29-01-2020
 

PALERMO/GENOVA. 2020: vent'anni fà veniva a mancare The Voice,Frank Sinatra, un artista che l’intero globo non potrà mai dimenticare: in Liguria e Sicilianacquero i genitori della voce più popolare al mondo:Mamma Dolly è nata a Lumarzo, in provincia di Genova, e papà Martin a Lercara Friddi, in provincia di Palermo.La Liguria e la Sicilia ricordano ogni anno con tante iniziative, fra cui Hello Frank! a Lumarzo, e il My Way Festival a Lercara Friddi le origini di Frank Sinatra e questa straordinaria storia di emigrazione nelle Americhe di quel tempo. Si spera che lo faccia ancheAmadeusnel suo70° Festival della Canzone di Sanremo, con un omaggio ai primi vent'anni che il mondo si ritrova senza Frank, da parte del conduttore, dello stesso Fiorello, che ha più volte interpretato, nella sua carriera,The Voice, e così anche il bravissimo artistaTiziano Ferro che su Youtube spopola tutt’ora con My Way, proprio lui che è un amante dello swing e dello stesso Sinatra. Adesso la Sicilia e la Liguria hanno deciso di creare un concreto Gemellaggio al fine di realizzare insieme tutta una serie di avvenimenti che, nel corso degli anni, continui a ricordare questo grande italiano, simbolo di quella grande immigrazione che però c’è l’ha fatta. Gli Assessori al Turismo della Regione Liguria,Gianni Berrino e l’Assessore al Turismo della Regione Siciliana,Manlio Messina sanciranno quindi unaccordo proprio nel corso del 10° Gran Gala della Stampa del Festival, domenica 2 febbraio (ore 20) al Roof Garden del Casino Municipale. Ricordiamo doverosamente che l’idea parte dalla fulcidamente di Mauro Boccaccio e del nostro direttore Ilio Masprone che, cento ne pensa, e una ne fa. Questa, tuttavia ha trovato subito accoglienza intanto dalle due Regioni interessate che proprio da Sanremo lanceranno questo connubio Nord - Sud, e adesso c’è da sperare che il Patron del Festival, Claudio Fasulo e il buon Amadeus facciano altrettanto convincendo Ferro ad una ennesima interpretazione.

 Tiziana Pavone