|

La grande bellezza: Le tre cime di Lavaredo viste da Auronzo di Cadore.

Data pubblicazione: 08-10-2020
 
Auronzo

Le Alpi italiane si estendono per 1300km.iniziano in Liguria e terminano nel   Friuli-Venezia Giulia. La gestazione geologica di queste montagne inizia 280 milioni di anni fa, è stata una evoluzione lunga e laboriosa, il risultato certo non è deludente. Ne è la prova il flusso di turisti provenienti da tutto il mondo che qui trascorrono le vacanze in estate come luogo di villeggiatura o in inverno per praticare gli sport a contatto con la neve. Dobbiamo essere grati alle   popolazioni che abitano stabilmente   nell’ arco alpino. Non si sono infatti fatte prendere o sorprendere dalla attività antropica dell ‘uomo, vedi: dalla bramosia del mattone o del disboscamento come unica fonte di ricchezza. Gli abitanti delle Alpi hanno saputo coinvolgere e non stravolgere l’ambiente che li circonda. Turismo sostenibile ed agricoltura tradizionale non invasiva sono la chiave di lettura dell’indice di gradimento espresso da tutti coloro che vi trascorrono le vacanze
Nel 2009 è accaduto un evento straordinario: il consesso mondiale impersonificato dall’ Unesco ha decretato di comprendere tra i patrimoni dell’umanità, 9 distinti sistemi montuosi delle Alpi Italiane situati in provincia di Belluno, Bolzano, Pordenone, Trento e Udine.
Il sistema montuoso alpino, più esteso tra i nove indicati dall’Unesco (denominato “Dolomiti Settentrionali”), rappresenta il 50% dei 9 sistemi alpini inseriti nel Patrimonio Unesco. Questo sistema comprende i più famosi gruppi montuosi dell’arco alpino italiano e sono: Le Dolomiti di Sesto, Il gruppo dei Cadini, iI gruppo di Braies-Fanes e Sennes, La Croda Rossa, le Tofane, il Monte Cristallo, l’Antelao, il Sorapiss e la Marmolada: Cito anche i nomi delle montagne che ne fanno parte: Antelao (3264 m) -Tofana di Mezzo(3244m.) -Tofana di Inizio(3223m.) -Cristallo(3221m.) -Sorapis(3205m.) -Punta Tre Scarperi (3152m.) -Croda Rossa(3146m.) -Croda De Toni (3094m.) -Tre Cime di Lavaredo: Cima Grande (2999m.) -Marmolada (2932m.) -Cadini di Misurina(2839m.).
Le tre cime di Lavaredo sono le montagne che più si prestano ad assolvere il compito di emblema del Patrimonio Unesco ed Il paese di Auronzo di Cadore è il luogo ideale per ammirarle   in tutta la loro magnificenza ma anche porto di partenza per conoscerle più da vicino.
Auronzodel Cadore (ab.3400) si estende   per 2 km.  e si trova   860 metri s.l.m.: è una altezza   che consente a giovani e meno giovani di soggiornare   tranquillamente ai piedi delle Alpi, di usufruire   di un panorama straordinario dominato dalle tre Cime di Lavaredo, (2999), monti Cadini (1839m.), Croda de Toni (3094m.), Ajarnola (2456m) e Tudaio (2140 m.) e dalla vista del lago Santa Caterina con spiaggia e piscina. Il perimetro del lago è di km.6 che il turista può percorrere a piedi oppure scegliere di usufruire (anche a piedi) di una pista ciclabile che termina a   Misurina. (km8).   Cortina dista appena km.8 Auronzo si è dotata di un’area dedicata ed attrezzata dove il turista può cucinare con sicurezza pur essendo immerso   nel bosco.
Raggiungere la    base delle tre cime di Lavaredo è   una escursione” obbligatoria” che non ha eguali e che non   comporta alcuna difficolta.
La prima tappa è il rifugio Auronzo 2333m.; lo si può raggiungere a piedi o in macchina   via   Misurina, all’arrivo vi attende un parcheggio a pagamento della capienza di 800 posti.  Da qui vi sembra di toccare le tre cime con un dito tanto si ergono maestose sopra di voi. Sono molteplici le escursioni anche    facili per bambini (Rifugio Lavaredo minuti 3) mentre quelle numerate, consentono agli escursionisti anche di percorrere l’intero anello delle Tre Cime   a differente altezza e grado di difficoltà (percorsi da3 o 5 ore).
Col di Varda.Escursione Gastronomica.  Agriturismo.  
 Da Misurina a piedi o in   seggiovia a Col di Varda (2106m). Il dislivello in discesa per raggiungere la malgaMaraia èdi meno   400 m.
Durante il percorso siamocircondati per360° anche da alcune catene montuose oggi patrimonio della Umanità: le guglie dei Cadini,il Col di Varda, la catena della Marmolada, L’Antelao, La torre dei Sabbioni e l’intero gruppo del Sorappis.
Lungo il tragitto camminiamo in compagnia del suono dei buoi al pascolo inerpicati sui pendii delle montagne, a giorni la transumanza li ricondurrà a valle.
La meta: Agriturismo Malga Maraia (1700 m.). Il menù cadorino che viene proposto è un concerto di sapori montanari suonato alla perfezione e i bis sono d’obbligo.
I Primi: Canederli di Speck su insalatina di cappuccio, -Gnocchi di con    burro fuso e ricotta affumicata, -Fettuccine della Malga con i funghi- zuppa del giorno- Lasagne alle erbette spontanee. Pastin.
Secondi: Salsiccia con polenta fagiolini in salsa.  padellino Maraia, (formaggio, patate, spek, e uova). -  gulasch di Manzo con polenta- Formaggi locali alla piastra con polenta, - Piatto del malgaro: (salsiccia, formaggio alla piastra, polenta e funghi
Tutte le materie prime sono coltivate in malga o provenienti dal territorio circostante. Un tripudio di sapori a cui è difficile resistere www.Malgamaraia.it
Segnaliamo anche la malga sorella   Malga Popena.  Enrambe   fanno parte della cooperativa AgricolaAuronzo.
agriturismo.    Da Misurina   direzione-Carbonin   km3
 Gastronomia tipica della Montagna Cadorina. Qui non cercate le” stelle” ma assaporate la cucina tradizionale preparata al momento e l’attesa è giustificata.  Si possono acquistare souvenir alimentari   prodotti dalla cooperativa.
Lo chef propone: primi piatti:
 I primi: Zuppa di orzo con pancetta, -Gnocchi di patate all’ aurenzana con burro fuso e ricotta affumicata, - casunzieialle rape rosse con burro fuso e semi di papaveri-casunziei di patate alla Comelliana con burro fuso e ricotta affumicata fettuccine casarecce con ragù di cervo-  spatzie tricolore con panna  especk
I secondi: Gulasch di manzo con polenta - cotechinoPopena con crauti e purè di patate-tegamino(patate, uova, speckformaggio) - wurstel con crauti e dadolata di patate fritte-   piatto del malgaro (polenta, postin, formaggio alla piastra, fagioli in umido- lonza di maiale al latte con purè di patate. con queste due malghe propongono una gastronomia   tradizionale che non può essere che genuina e sostenibile.
Ho tralasciato l’elenco dei dolci e delle grappe per incrementare il vostro desiderio di conoscere questa cucina sostanziosa e di qualità.
Dal comune di Auronzo si possono anche raggiungere i luoghi dove si sono svolti gli eventi bellici   del 15/18 sul Monte Piana(2324m.).
Con partenza da Misurina (Località Genzianella m.1756) a piedi o con la jeep a pagamento si raggiunge   il Rifugio Bosi (m.2205); è una escursione che non presenta difficoltà.  Il panorama è affascinante, il sottostante territorio è struggente: un museo a cielo aperto composto da trincee, camminamenti, cunicoli, reticolati, gallerie, reperti, cannoni    degli opposti schieramentiche si qui fronteggiavano a pochi metri di distanza. È una escursione che tutti dovremmo “affrontare” per comprendere   le eroiche sofferenze di coloro che per amor di Patria qui restarono per sempre. La scrittrice e guida Antonella Fornari, se avvertita per tempo, potrà illustrarvi tutti i segreti che la montagna conserva.  (Tel 347 4283565)
Auronzo nella stagione estiva
Arrampicate, trekking, escursioni ecamminate nonimpegnative, sono queste attività   sportive che si svolgono sotto lo sguardo vigile delle tre Cime di Lavaredo, dei Candini di Misurina, della Croda di Toni, della Marmolada, del Sorapiss e del Cristallo.
 Percorsi in mountain bike, e-bike (anche a Noleggio). Vengono proposti 10 percorsi; contattare. www.trecimedolomiti.it  e www.trecimebike.it
trekking: Km 200 di sentieri segnati, passeggiate rilassanti, Trail impegnativi e vie ferrate.15 sono i percorsi di Trekking che si raggiungono facilmente da Auronzo e Misurina: trek.trecimedolomiti.it   www.auronzomisurina.it
 Pesca sportiva ad Auronzo (Lago Santa Cristina) e Misurina. (1754m.)    www.bacinodipesca2ansiei.com  - tel. 043 59846- 349 1935952
Raccolta funghi a pagamento www.centrocadore.bl.it /web/cmcentrocadore
foto FunBob: il primo tratto di funivia porta a Taiarezze (1361 m.) il secondo tratto al rifugio di Monte Agudo (1573m.).La monorotaia da “urlo” parte da Taiarezze e dopo tre km di “cuore in gola” alla guida del bob su rotaia si arriva ad   Auronzo. l pilota può solo dosare la velocità. Questa è la monorotaia più lunga del mondo. Solo i bambini fino a sette anni vanno accompagnati da un adulto poi il divertimento è assicurato per tutti. Adventure Park   www.trecimeadventurepark.it
Un parco avventura in un bosco ancora intatto vicino al fiume. 5 percorsi a differenti livelli. Estrema sicurezza con il sistema di linea vita continua. Partenza località Taiarezze, Auronzo di Cadore
Auronzo e Misurina con la neve. Entrambi membri del   circuito Superski.
Auronzo. Monte Agudo.  Quota massima 1585 m. 20 km di piste compresa quella nera.
Misurina: Col de Varda: la seggiovia arriva a quota 1756, rifugio   2116 m., Panorama da capogiro: Cadini, Sorappis, Faloria, Tofane e Cristallo Picco Di Vallandro, Monte Rudo. Si scia da dicembre a marzo su piste pennellate sulla neve. Campo scuola della Loita, ma anche punto di partenza per le Tre Cime di Lavaredo per poi scendere con le ciaspole o con gli sci.
Sci nordico: Centro Fondo di Palus S. Marco, qui vi è anche un centro per uscite con cani con la slitta. Con le ciaspole ci sono più percorsi dedicati. Con gli slittini si può scendere ad Auronzo con partenza da Monte Piana e dalle tre Cime di Lavaredo.   Ad Auronzo vi è il Palazzo del ghiaccio, dove si può pattinare.
Ad   Auronzo è operativo   il Consorzio di Promozione Turistica TRECIMEDOLOMITI  ha la sede in via Corte 18  tel. 0435 996003 fax0435 408056 www.Auronzomisurina itinfo@auronzomisurina.it       Referente  Tiziana Mulerin.  Al consorzio hanno aderito la maggior parte delle strutture turistiche di Auronzo. Mi piace definire il consorzio” il santo protettore”: ci si rivolge a lui non per un miracolo, ma per trovare effettivamente la soluzione turistica confacente con le proprie esigenze. Internet oramai è diventata una corsa agli ostacoli prima di raggiungere l’informazione che cerchiamo.  Meglio rivolgersi al Consorzio uguale a Rapidità, Competenza, Professionalità e Pazienza.
Tempo libero:
Ad Auronzo vi sono la biblioteca, il minigolf, il cinema teatro Kursaal, la fattoria   didattica: Agriturismo Ai Lares il museo di   Geologia, Mineralogia e anche  storico: dove sono esposti cimeli della prima e seconda guerra mondiale. (Via Corte 3, Palazzo Corte Metto). Bazar di souvenir del Cadore e mangerecci: Macchietto, Via Dante 31. Mercato settimanale giovedì mattina
Ospitalità ad Auronzo/Misurina
Alberghi 30- appartamenti in affitto n. 291-. residence n1. -case per ferie n. 30 -B&B n5- agriturismo n. 1 rifugi n. 10-campeggi n. 2

Lamberto Selleri