|

FLAVIO FAVELLI, Profondo Oro e XVIII BIENNALE DONNA

Data pubblicazione: 08-09-2020
 
Biennale Donna

Lo spazio espositivo dell’azienda Gori Tessuti e Casa, aperto nel 2019, ospita un progetto speciale di Flavio Favelli, che presenterà opere inedite e pensate per l’architettura e lo spazio. All’esterno dell'edificio l’artista realizzerà un grande murale che rimarrà come opera permanente, mentre all’interno troveranno collocazione due grandi sculture, un'opera a parete e una installazione al neon. Il tema dell'”oro” è il filo conduttore della mostra, la cui “preziosità", lucente e fittizia, è riferita non tanto al metallo in sé ma ai rivestimenti e alle patine che travestono materiali meno nobili: dalla verniciature dei legni e delle leghe alle lucide confezioni. Da qui l’artista traccia un’itinerario nella storia del nostro paese e nella sua vicenda personale dove l’oro assume sottili metafore e significati: di carattere sociologico, economico, culturale e anche politico, e che ci parla di quell’aspirazione al lusso e al benessere materiale che ha caratterizzato il sogno italiano dal boom economico degli anni Cinquanta fino a oggi e, più intimamente, il vissuto dell’artista. Volume edito dalla casa editrice Gli Ori.
-------
La mostra prenderà in esame il lavoro di 13 artiste fotografe, italiane e internazionali, i cui personali filoni di ricerca si sono contraddistinti, per particolare rilevanza e originalità, nell'impegno politico, sociale e di costume, documentando, in molti casi, i grandi mutamenti storici del Novecento: Paola Agosti, Diane Arbus, Letizia Battaglia, Giovanna Borgese, Lisetta Carmi, Carla Cerati, Françoise Demulder, Mari Mahr, Lori Sammartino, Chiara Samugheo, Leena Saraste, Francesca Woodman e Petra Wunderlich. Catalogo disponibile in mostra.