|

ZORO …CON UNA ERE SOLA

Data pubblicazione: 12-10-2020
 

Da mercoledì 28 ottobre a domenica 29 novembre va in scena al Teatro Tirso de Molina di Roma “Zoro…con una ere sola”, spettacolo di Pablo e Pedro con Emanuela Tittocchia e Marco Todisco. Commedia molto divertente, tra il demenziale e il fumetto che concilia attualità e saggezza popolare. Sicuramente Zorro così non l’avete mai visto!  Vi siete mai chiesti perché il segno che identifica Zorro è la zeta? Vi siete mai chiesti se il vero nome del fido destriero di Zorro sia Fulmine o Tornado? Sapete perché Bernardo, il servitore di Zorro, è muto? Se pensate di trovare in questo spettacolo delle risposte, vi sbagliate di grosso. Pablo e Pedro, con Emanuela Tittocchia e Marco Todisco tornano in scena al Teatro Tirso de Molina con uno spettacolo al limite del demenziale, in cui districarsi all’interno del filo drammaturgico di questa piece teatrale è ardua impresa. Infatti all’interno della storia non ci saranno solo i protagonisti classici del fumetto ovvero Zorro, Bernardo, Isabel, Fulmine, Garcia, ma ci sarà anche Spiderman, un arbitro sardo, Heidi e… basta!! Non vi possiamo mica svelare tutto! “Zoro… con una ere sola” è un turbinio di gag, follie e battute con un unico comune denominatore, far passare al pubblico un’ora e mezza di puro divertimento. Di Fabrizio Nardi, Nico Di Renzo, Marco Todisco, produzione Achille Mellini per Aurora Produzioni
PABLO E PEDRO
Nico Di Renzo e Fabrizio Nardi nascono artisticamente nel 1994 formando il duo comico Pablo e Pedro. Dopo una breve esperienza nei villaggi turistici come animatori Pablo e Pedro approdano in tv nel 1998 con la trasmissione Seven show. Dal 2000 fino al 2003 sono tra i protagonisti del programma comico “Colorado Cafè”.Tra le loro innumerevoli esperienze televisive ricordiamo “Zelig off”, “ Zelig”, “Maurizio Costanzo Show”, “Quelli che il Calcio”, “ domenica In”. Nel 2008 fanno il loro debutto al cinema con il cortometraggio “Quando dico no è no”. Nel 2012 sono protagonisti di uno dei quattro episodi del film “All’ultima spiaggia”. Nel 2016 Nico e Fabrizio sono i protagonisti del film “Ciao Brother”. Nel 2017 vengono notati da Fausto Brizzi infatti li troveremo in “Poveri ma ricchi”, “Poveri ma ricchissimi”, “Modalità aereo” e “La mia banda suona il pop”. Numerose sono gli spettacoli teatrali (dei quali sono autori e registi), che hanno come protagonisti il duo comico “mucio maci ma molto mici”, “Abbasso Zorro”, “Ivano”, “Come se fosse”, “Io e tu”, “Nozze di coccio”.
EMANUELA TITTOCCHIA
Emanuela Tittocchia è un’attrice e conduttrice televisiva. Si laurea in Architettura al Politecnico di Torino e frequenta la Scuola di Recitazione del Teatro Nuovo di Torino. Debutta a teatro nel 1994 con l’opera “Che bella idea!” omaggio a Monica Vitti, poi “L’avaro”, “Arsenico e vecchi merletti”, “A piedi nudi nel parco”, etc. In televisione debutta nel 1999 con la serie televisiva “Baldini e Simoni”. Nel 2001 ottiene grande popolarità grazie al ruolo di Carmen Rigoni nella soap opera “Centrovetrine” (ruolo che avrà per 14 anni). Nel 2008 entra nel cast della soap opera italiana “Un posto al sole” nel ruolo di Ombretta Maltesi e interpreta Sandra nel film per la televisione “Non smettere di sognare”. Nello stesso anno recita nella serie televisiva “Ho sposato uno sbirro”, poi “La memoria e il perdono”, con Virna Lisi. Oltre ad aver curato e condotto le rubriche “Lettere sull’amore” e “Dai set delle fiction” all’interno di Mattino 5 e Pomeriggio 5, partecipa come ospite a diverse trasmissioni televisive, tra cui Buona Domenica, Tiki Taka, Mattino in famiglia, Matrix….
MARCO TODISCO
Giovane attore romano, compare in televisione per la prima volta nella serie tv I Cesaroni 5 (2006). Lavora poi in altre serie come Nati ieri (2006-2007), Medicina generale (2007-2008) di Renato De Maria, in cui è co-protagonista nel ruolo di Pietro, figlio di Anna Morelli (Nicole Grimaudo). Nel 2009 debutta al cinema con i film Aria di Valerio D'Annunzio e Questione di cuore di Francesca Archibugi. Lavorerà ancora in tv nella serie Fratelli Detective e al cinema sarà protagonista di Banana (2014) di Andrea Jublin. Compare anche in Al posto tuo (2016) di Max Croci e in Non c’è Campo di Federico Moccia (2017). Uno dei suoi ultimi lavori è il film Moschettieri del Re di Giovanni Veronesi (2018) in cui interpreta Re Luigi XIV a fianco a Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Sergio Rubini e Rocco Papaleo. Tante collaborazioni teatrali con Gianfranco d’Angelo, Maurizio Mattioli, Fioretta Mari ed Enrico Brignano. Negli ultimi anni sta intraprendendo una carriera non solo da autore teatrale e cinematografico, bensì anche da regista. All’attivo ha già tre cortometraggi, di cui uno, “Amore e Psiche” già premiato nei festival internazionali.