|

LA BEFANA È VENUTA DI POMERIGGIO A PIAZZA OTTOCALLI

Data pubblicazione: 10-01-2022
 
Centro Ss.Giovanni e Paolo

A Piazza Ottocalli, nel Centro Parrocchiale SS. Giovanni e Paolo, l’Associazione A.L.E.C. ha organizzato, con tutte le precauzioni anticovid, ossia mascherine obbligatorie, distanziamento e gel igienizzante a portata di mano, la “Festa della Befana” per i piccoli del quartiere.
Le volontarie del centro, capitanate da Zeneida Sierra e Grazia Raia, hanno arredato l’interno della piccola ex chiesa, che guarda al murales di Enrico Caruso nella piazza su indicata, con dei teli a terra, un sipario blu che ricopriva il muro, con dei cuscini, festoni colorati, e decine di calze della Befana multicolori a fare da scenografia.
Quando una dozzina di bambini, dell’età dagli 1 ai 10 anni, hanno cominciato a incuriosirsi troppo cercando di guardare oltre il telone, esso è stato aperto e dietro, seduta su una sediolina, ecco apparire la Befana, interpretata da un’altra volontaria, Lidia.
La ‘leggendaria vecchina del giorno dell’Epifania’ ha raccontato una storia e letto una filastrocca, attirando in questo modo l’attenzione dei bambini. I volti e gli sguardi dei piccoli erano calamitati verso il personaggio, e tutti hanno ascoltato senza fiatare parola per parola.
Alla fine della rappresentazione, la Befana ha distribuito le calze con dolciumi, caramelle e cioccolatini, preparate dalle munifiche dame del centro. Al sottofondo delle canzoni “Feliz Navidad” e “A ram sam sam” i maschietti hanno ricevuto anche chicche di carbone zuccherato, e a tutti è stato donato un sacchettino trasparente con un giocattolino.
Ovviamente c’è stata la corsa a farsi fotografare con la Befana e poi pieni di entusiasmo e pronti a raccontare a quanto hanno assistito, i bambini con le loro rispettive mamme o nonne hanno ridisceso i gradoni antistanti la chiesa per tornare alle loro case.
Nemmeno questo periodo così buio ha smorzato ad A.L.E.C. la voglia di sorprendere e fare felici i bambini, com’è ormai da dodici anni.
                     

Gerardo Moretta