|

La storia di un danzatore che porta il nome della sua terra in giro per il mondo

Data pubblicazione: 20-07-2020
 
Gennaro Della Ragione

Gennaro Della Ragione, classe 1995 inizia a studiare danza all’età di nove anni, muove i suoi primi passi in una piccola scuola ma sarà al Centro Danza Sheherazade di Giugliano che nel 2016 conseguirà il diploma in danza contemporanea e classica con il massimo dei voti.  Durante la sua formazione ha avuto l'opportunità di lavorare con insegnanti come Margherita Veneruso, (etoile del Teatro San Carlo di Napoli) e Ferdinando Arenella (tra i più famosi e riconosciuti maestri di danza a Napoli e direttore della Dance Factory Company in Italia). Gennaro successivamente ha avuto l'opportunità di studiare in Germania presso la Palucca Hochschule für Tanz Dresden, la scuola ufficiale del Teatro Semperoper di Dresda dove migliora la sua tecnica con insegnanti come Jason Beechey (il direttore dell'Accademia) Alen Bottaini (vincitore del titolo onorifico di Kammertänzer in Baviera).
Il suo primo debutto ufficiale nel 2016, come ballerino solista dello show televisivo “Una voce per Padre Pio”, concerto a scopo benefico, il quale si svolge annualmente nel mese di luglio,  in onda in prima serata su Rai1.
Successivamente, collabora come professionista in molte scuole di danza e per tante produzioni in Campania, si esibisce in tanti teatri, primi fra tutti il Politeama ed il Mediterraneo di Napoli, sui cui palcoscenici ha vestito i panni nei più importanti ruoli del balletto classico: Paride in Romeo e Giulietta, Solor in La Bayadere ed Espada in Don Chisciotte.
Nel 2018 riceve la sua prima offerta internazionale dagli Stati Uniti come solista per Mystic Ballet Company in Connecticut, dove nel ruolo del principe nella produzione dello Schiaccianoci e King Triton nella produzione Little Mermaid: ed è proprio negli Stati Uniti che ha la possibilità di perfezionarsi e migliorarsi con diverse classi e stage della Grande Mela, passando per il famosissimo Broadway Style fino alla tecnica moderna di cui gli USA  sono la culla.
Gennaro è stato selezionato nel 2019 per recitare e ballare nel video musicale di 'Parolacce', una canzone di Sergio Sylvestre, il cantante vincitore del talent show italiano Amici. La canzone è prodotta da Sony Music e ha ricevuto oltre un milione di visualizzazioni sulle varie piattaforme digitali, su Youtube VEVO il video ha quasi un milione di visualizzazioni.
Nell’ottobre del 2019 ritorna negli Stati Uniti per collaborare con Sonia Plumb Dance Company con la quale si è esibito al festival 5X5 in Hartford Connecticut; il festival è riconosciuto come uno degli eventi più attesi per l’intera comunità di danzatori ad Hartford.
Come solista ha danzato per la produzione THE DANCE OF DA VINCI 2.0. Ispirato ai quaderni di Leonardo. THE DANCE OF DA VINCI 2.0 che ha avuto luogo presso l’Autorino Center dell'Università di Saint Joseph, durante il già citato 5X5 Dance Festival che riunisce coreografi, artisti, educatori e studenti; per studiare, esibirsi e, ovviamente, celebrare l'arte poliedrica della danza. Quella notte l'Autorino Center ha venduto tutti i 364 biglietti per l'evento.
Durante lo stesso periodo ha collaborato anche con Dimensional Dance diretta da Ruth Lewis, ex danzatrice dell’American Repertory Ballet. Con Dimensional Dance Gennaro danzatore solista per BALLET TO BREAKDANCING nella produzione Fierce Like Frida e O Squared presso “The Theatre of Performing Arts” in Hartford, Connecticut.
Un curriculum di tutto rispetto che fa di lui un’eccellenza del nostro territorio e motivo di vanto. Un danzatore che a 25 anni ha raggiunto livelli altissimi tanto da poterlo definire un danzatore professionista a tutti gli effetti.  Non possiamo dunque che augurargli di puntare sempre più in alto e continuare a realizzare tutti i suoi sogni e a portare la sua passione ovunque si trovi, dopotutto come diceva la danzatrice e coreografa statunitense Martha Graham “I più grandi ballerini non sono grandi per il loro livello tecnico, sono grandi per la loro passione”.

V. Di Febbr.