|

SI ACCENDONO LE LUCI sul FASHION FILM FESTIVAL MILANO 2021

Data pubblicazione: 14-01-2022
 

Milano – Il 14 gennaio l’evento internazionale, fondato e diretto da Constanza Cavalli Etro insieme con Gloria Maria Cappelletti, che celebra l’universo creativo fra moda e cinema, apre la sua Rassegna ricca e articolata con un format principalmente digitale (in linea con le restrizioni del momento).
L’ottava edizione si svilupperà su tre piattaforme in contemporanea: quella di Camera Nazionale della Moda Italiana (fashionfilmfestivalmilano.cameramoda.it), il sito ufficiale del Festival  (fashionfilmfestivalmilano.com) e la prestigiosa piattaforma di streaming cinematografico MyMovies.it.
Sarà possibile visionare i lavori dei grandi nomi del cinema che racconteranno con il linguaggio cinematografico le storie che coinvolgono sia le più celebrate maison come Gucci, Hérmes, Fendi, Trussardi, sia i talenti emergenti e sperimentali. Le opere in concorso sono oltre 260 provenienti da tutto il mondo.
Come in ogni edizione, sul fronte della giuria, Fashion Film Festival Milano 2022, mette in campo un team di personaggi eterogeneo e originale, ma con un comune denominatore: la massima autorevolezza nel proprio territorio culturale. Parliamo di:
•    Pierpaolo Piccioli (presidente), Creative Director della Maison Valentino
•    Alba Rohrwacher, attrice
•    Nadia Lee Cohen, fotografa e regista
•    Lea T, top model e attivista
•    Harris Reed, stilista
•    Vincent Peters, fotografo
•    Esteban Diacono, digital artist
•    Stella Jean, stilista
•    Arturo Galansino, direttore Palazzo Strozzi
•    Chiara Sbarigia, presidente di Cinecittà
•    Fanny Moizant, fondatrice di Vestiaire Collective
•    Laura Brown, editor in chief Instyle Magazine
•    Kerry Bannigan, direttrice Fashion Impact Fund
•    Piero Piazzi, presidente Women Management
DIGITAL AWARDS – 14/18 GENNAIO 2022
Per celebrare i vincitori dell’ottava edizione, FFFMILANO DIGITAL AWARDS li celebrerà attraverso un inedito e creativo format che va al di là delle classiche cerimonie di premiazione. Grazie alla direzione artistica del regista Ced Pakusevskiy e la creatività del digital artist americano Mark Vomit, i vincitori delle 15 categorie di premiazione verranno annunciati nel corso di una performing- exhibition aperta al pubblico in contemporanea alla Triennale di Milano e al MIAC - il Museo dell’Audiovisivo e del Cinema di Cinecittà a Roma. I vincitori riceveranno il premio digitale realizzato da Fornasetti, atelier internazionale di design e decorazione.
Le 15 categorie saranno:
Best Documentary
Best Experimental
Best New Designer/Brand
Best New Italian Fashion Film Best New Fashion Film
Best Italian Fashion Film
Best New Italian Designer/Brand Best Styling
Best Director Best Editing
Best Music
Best Photography Best Green
GLI EVENTI SPECIALI IN PROGRAMMAZIONE DIGITALE
DAL 14 AL 18 GENNAIO 2022
Il Festival presenta un programma di lungometraggi dedicati al racconto di personalità uniche e di tematiche sociali di rilievo in collaborazione con mymovies.it.
Venerdì 14 gennaio
23.15 – Speciale Rai Premium, anche quest’anno media partner del Fashion Film Festival Milano.
Sabato 15 gennaio
21.00 – “A Folk Horror Tale” con introduzione del regista Olivier Dahan.
Il Festival presenta in anteprima italiana il primo lungometraggio dello stilista visionario John Galliano, una rappresentazione onirica del suo universo creativo.
Domenica 16 gennaio
21.00 – “NOW” con introduzione del regista Jim Rakete. #FFFMILANOFORGREEN che con quest’opera racconta il percorso di molti attivisti contro il cambiamento climatico in una battaglia per dare un futuro alle nuove generazioni, con personaggi di spicco come Wim Wenders e Patti Smith.
Lunedì 17 gennaio
21.00 – “Step into Paradise” con introduzione della regista Amanda Blue. #FFFMILANOFORWOMEN presenta l’incredibile storia di amicizia e la collaborazione tra le icone della moda australiana Jenny Kee e Linda Jackson.
Il duo si è incontrato negli anni ’70 e ha aperto Flamingo Park in The Strand a Sydney, rivoluzionando il panorama della moda locale con uno stile che ha reso il kitsch cool.
Lunedì 17 gennaio
21.00 – evento in presenza solo su invito – “Free Spirit – Elio Fiorucci” con introduzione dei registi Andrea Servi e Swan Bergman. FFFMilano presenta questa testimonianza eccezionale del genio visionario Elio Fiorucci. Attraverso i suoi racconti, e quelli di alcuni suoi grandi amici, riviviamo le atmosfere magiche di decenni straordinari durante i quali ogni cosa sembrava possibile. Tutto ha inizio alla fine degli anni 60 con l’esplosione in Inghilterra di quell’energia creativa, nota come fenomeno della “Swinging London”, che si propaga successivamente in tutto il resto del mondo occidentale.
L’accesso al Festival sarà gratuito e aperto a tutti registrandosi dal 13 dicembre sul sito ufficiale del festival fashionfilmfestivalmilano.com. Chi si registra riceverà il 14 gennaio una mail di conferma per accedere alla piattaforma.
LE CONVERSATIONS dal 14 al 18 gennaio disponibili su fashionfilmfestivalmilano.cameramoda.it
Conversation #FFFMilanoForWomen: “WOMEN IN FILM”. FFFMilano presenta una conversation dedicata al tema della rappresentazione femminile nel mondo del cinema. L’incontro vedrà protagoniste Chiara Sbarigia, Presidente di Cinecittà, Lisa Immordino Vreeland, regista, Alessandra Cardone, regista e moderato dalla giornalista Marta Stella. Il talk sarà un’occasione di dibattito e confronto rispetto alle tematiche del women empowerment nell’ambiente cinematografico italiano ed internazionale.
Conversation #FFFMilanoForWomen: “Black Creativity in fashion”. La stilista e attivista Stella Jean, in dialogo con Gessica Généus, attrice, cantante e regista, Edward Buchanan, Creative Director SANSOVINO 6 e Michelle Francine Ngomo (Italia) co-founder WAMI and founder of Milan’s Afro Fashion Week mediati dalla curatrice del Festival Gloria Maria Cappelletti, approfondirà la tematica della rappresentazione culturale nel mondo della moda, sollevando problematiche e riflettendo su possibili soluzioni per migliorare il sistema.
Conversation #FFFMilanoForGreen: “Fashion Second Chance”. FFFMilano presenta una conversazione sul tema della sostenibilità con la fondatrice della piattaforma Vestiaire Collective Fanny Moizant, il fondatore del marchio sostenibile WRAD, Matteo Ward, e Sara Sozzani Maino, Head of Special Projects Vogue Italia e International Brand Ambassador Vogue Italia, volto ad approfondire le tematiche della sostenibilità nell’universo moda, del riciclo e di nuove soluzioni per una produzione più sostenibile.
Registrazione e programma completo disponibile su www.fashionfilmfestivalmilano.com