|

UNA SETTIMANA ALL'INSEGNA DELL'INTERNAZIONALIZZAZIONE AL LICEO "SEVERI"

Data pubblicazione: 31-01-2020
 

Castellammare di Stabia – Inizia lunedì prossimo la settimana internazionale che vede coinvolti gli studenti del Liceo Francesco Severi di Castellammare di Stabia che, dal 3 al 7 febbraio, ospiterà 19 studenti olandesi per una settimana all’insegna della cultura italiana e delle tradizioni locali. L’Istituto di Castellammare ha già collaborato con l’Associazione Onlus Intercultura inviando i propri ragazzi in Malesia, Tailandia e Stati Uniti e altre mete. Coinvolti nello scambio sono anche alcuni dei docenti della scuola, tra cui la professoressa Giuseppina Martoriello e la professoressa Marina De Honestis.Lo scambio, organizzato in collaborazione con i volontari di Intercultura del Centro locale di Castellammare di Stabia, prevede l’inserimento dei ragazzi olandesi in una classe della scuola ospitante e presso le famiglie degli studenti italiani che hanno deciso di aprire le loro porte accogliendoli e ricoprendo un ruolo chiave nell’esperienza culturale. Gli adolescenti italiani saranno poi ospitati a loro volta a Gouda, in Olanda a  marzo 2020. Non solo lezioni di italiano, matematica e chimica, ma un programma fitto di attività extra scolastiche è stato ideato dagli studenti delle classi 3AL, 3BL e 4AL del Liceo Scientifico “Severi“, in collaborazione con il Centro Locale di Intercultura di Castellammare di Stabia, per permettere ai ragazzi di conoscere l’Italia, le tradizioni millenarie e le abitudini di ciascuna famiglia. Tra i numerosi impegni risaltano la visita a Pompei, alle rovine di Castellammare di Stabia e la gita a Napoli.  Oltre a permettere a questi adolescenti di conoscere posti totalmente nuovi e diversi rispetto alla propria patria di origine, l’obiettivo dello scambio di classe è anche quello di rendere la scuola un luogo di educazione alternativa e comprensione interculturale, coinvolgendo in prima persona sia i professori, sia gli studenti italiani e olandesi impegnati nel progetto. Lo scambio di classe sarà dunque per tutti gli studenti un assaggio di interculturalità: lo scopo infatti non è solo esplorare un sistema scolastico diverso, ma anche, e soprattutto, scoprire una nuova cultura. Intercultura propone ai ragazzi delle scuole superiori programmi che vanno dal singolo mese in estate fino ai dieci mesi dell’anno scolastico in destinazioni di tutti i continenti. Ugualmente, se le famiglie saranno interessate ad ospitare uno studente straniero, potranno rivolgersi ad Intercultura per accogliere un ragazzo o una ragazza straniera fra i 15 e i 17 anni nella propria casa e famiglia. Attualmente sono 800 i ragazzi, provenienti da 65 Paesi diversi, accolti in Italia con Intercultura, tutti ospitati presso famiglie che hanno aderito su base volontaria ai programmi e ai valori dell’Associazione. Moltissimi dei ragazzi partono per destinazioni particolari (in crescita sono proprio l’Asia e l’America Latina) poiché, come dimostra lo scambio scolastico del Liceo Severi, Intercultura punta sempre a proporre un incontro fra culture diverse più che ad un programma meramente linguistico. Da un’esperienza di questo tipo i ragazzi potranno non solo conoscere un modo di vivere diverso dal nostro, ma anche sviluppare abilità come l’elasticità ad adeguarsi a nuove situazioni, il controllo dell’ansia in situazioni inattese e difficili e, soprattutto, la naturalezza nel rapportarsi con gruppi eterogenei.