|

Skal International Palermo: per il turismo sarà ancora un anno di passione

Data pubblicazione: 29-12-2021
 
Piscopo Skal

“L’economia del turismo va tutelata nell’ambito di una strategia complessiva di garanzia e tutela nei confronti dei consumatori e delle imprese. Per il turismo, nonostante speranza e ottimismo, sarà ancora un anno di passione, in cui il settore sarà alimentato dal turismo interno, mentre si allontana la prospettiva di ripresa dei flussi internazionali”. A dirlo è Toti Piscopo, presidente dello Skal international Palermo, l’organizzazione professionale a livello mondiale di “Leaders” del Turismo che promuovono il turismo e l’amicizia globale, riunitosi pochi giorni fa nella consueta conviviale per lo scambio degli auguri natalizi.  “Nonostante l’impegno complessivo e le azioni di contrasto - ha aggiunto Piscopo - questa maledetta pandemia non sarà debellata in tempi brevi e realisticamente dobbiamo educarci a convivere con questo virus non solo con la prevenzione ma anche con operazioni mirate, flessibili e modulari per sollecitare il mercato. Nulla sarà più come prima – ha puntualizzato ancora Piscopo – e tale convinzione ci deve portare a reagire alimentando la speranza con rinnovato spirito pioneristico, lo stesso che ha caratterizzato le generazioni precedenti”.Dalle parole ai fatti. Il riferimento di Piscopo risale allo scorso 27 settembre a TravelexpoBorsa Globale dei Turismi, in occasione della Giornata Mondiale del Turismo, quando lo SKAL International Palermo elaborò e presentò il documento “Il coraggio di agire per vivere e non sopravvivere”, successivamente condiviso e fatto proprio dal Lions International Distretto 108 YB che ora ha deciso di scendere in campo a fianco dei comuni siciliani.
“Con i Lions siciliani - ha sottolineato ancora Piscopo - abbiamo sottoscritto un protocollo di intesa con l’Anci Sicilia per affiancare i Comuni in azioni mirate di sviluppo turistico, con una forte valenza sociale e solidale ma dall’indubbia ricaduta economica sui territori. Per il 2022 l’auspicio è superare l’emergenza sanitaria, convivere con il virus e rimodulare le nostre vite a un livello di flessibilità che consenta di dare ossigeno alle imprese e alla vita di ognuno di noi”.“Nonostante tutto - ha concluso Piscopo - continuiamo a essere ottimisti e per il 2022 dobbiamo gettare le basi per programmare la più lunga stagione turistica del secolo. Lo Skal contribuirà festeggiando in presenza il 70° anniversario della sua fondazione, estendendo l’invito ai circa 15.000 operatori turistici professionali, aderenti allo Skal nel mondo”.